The words you are searching are inside this book. To get more targeted content, please make full-text search by clicking here.

Magazine 6 2021 dedicato alla gara di Cervesina, ultima prova della stagione 2021 della Formula Class Junior

Discover the best professional documents and content resources in AnyFlip Document Base.
Search
Published by FORMULA JUNIOR, 2021-11-20 02:39:04

Magazine 6 2021

Magazine 6 2021 dedicato alla gara di Cervesina, ultima prova della stagione 2021 della Formula Class Junior

Nr. 6 2021

SI É CONCLUSA A CERVESINA
LA STAGIONE 2021

PAVONI E VISCONTI VINCONO A CERVESINA
PAVONI, PANOZZO, GALEATI E TOCCI
CAMPIONI

1

Con la prova di Cervesina va in archivio anche la stagione 2021.
Sei appuntamenti con 13 gare che hanno laureato 4 campioni differenti per
altrettanti Trofei.

La classifica assoluta, Trofeo Alberto Baglioni è stato vintA da Nicolò Pavoni
con la Reggiani del Sarchio racing. Il Trofeo Romolo Tavoni, riservato ai piloti di
Formula Class Junior è stato vinto da Dino Panozzo con la Reggiani del Dino ra-
cing. Il Trofeo Pino Marabotto, per le vetture Super Junior è stato vinto, per il
secondo anno di fila, da Annalaura Galeati con la Fiorillo del Maki Imolamo-
torsport, infine il Trofeo Sandro Corsini, riservato ai piloti Silver è stato vinto
da Lorenzo Tocci con la Reggiani dello Stilo corse.

Una stagione dai grandi numeri che ha visto una media di oltre 27 piloti a gara
con la punta massima nella seconda prova di Varano (35 iscritti) e il minimo con
la prima gara di Modena con “soli” 20 piloti iscritti.

Nonostante la situazione della pandemia sia migliorata rispetto all’anno scorso
l’organizzatore ha comunque dovuto fare fronte alle notevoli difficoltà per
organizzare un campionato che si è svolto da aprile a novembre, dovendo rivolu-
zionare il calendario per il perduranti problemi con l’Autodromo di Adria che è
stato omologato nel nuovo tracciato troppo tardi e anche con la prova finale
prevista a Misano che, per cause indipendenti dall’organizzatore è saltata
all’ultimo momento.

La classifica assoluta ha visto ben 7 differenti vincitori delle 13 tappe (Galeati,
Galli, Panozzo, N. Pavoni, Vessicchio, Vichi, Visconti), con 4 differenti vincitori in
classe Junior (Galli, Panozzo, N. Pavoni, Visconti), 5 in Super Junior (Galeati, Giorgi,
Vessicchio, Vichi, Visconti) e nella Silver (Angilello, Bollini, N. Pavoni, Pontellini,
Tocci).

La Formula Class Junior, diretta discendente della Formula Monza ha visto in pi-
sta 16 differenti costruttori (ABR, Cavallini, Corsini, Covir, Dywa-Riponi, Ermolli,
Fiorillo, Locatelli, Mandelli, Marabotto, Mariv, Moschella, OMB, Reggiani, Silva,
Whippet), 4 tipi di propulsori (FIAT Fire, Fiat Fire iniezione, Honda e Suzuki), 11 pre-
paratori di motori ( Autodama, Cadeddu, Covir, Fadini corse, Fadini/SIRO, La Nuova
Rettifica, Papini Motors, Prescendi Racing, Riponi corse, Sarchio racing e motori
stock) e ben 28 teams (ASD Popo 76, Biribicchi, Bonatti & Co, Borbotta racing, Bray
Hill racing, Coerezza brothers, De Luca, Dimoracing, Dino racing, Galli corse,
Girola, Maki Imolamotorsport, Maltrainsema corse, Mariv racing, NCS
Motorsport, Petit Must, Polekart, Riponi corse, Sarchio racing, Team BBC, Team
Covir, Team Greco, Vanni racing, Vessicchio corse, Zemires
racing) !!

2

Sono numeri che nessuna categoria può vantare e che dimostrano la sua
grandissima vitalità, nonostante i suoi 56 anni di vita …
La stagione 2021 ha anche visto la presenza di tre piloti provenienti dalla Sicilia
(dove partecipano al campionato locale, riservato alle F. Junior). Grazie a
Giovanni Grasso, Giuseppe Angilello, Andrea Carpenzano e Fabrizio Vitellino
hanno potuto confrontarsi con gli altri piloti dimostrando tutto il loro valore.
Ogni trasferta per partecipare ad una gara per loro è stato un vero viaggio, in
particolare per Vitellino che ha partecipato a quasi tutte le gare con la
vettura che utilizza anche nelle gare in Sicilia. Un vero esempio di
passione.
Il livello della competizione è stato decisamente elevato e i vincitori dei
campionati hanno dovuto confrontarsi con tanti bravissimi avversari, quali
VISCONTI (come sempre la referenza assoluta a cui fare riferimento), Brambilla,
Di Modugno, Giorgi, Galli, Zecchetti, Bonatti, Collivadino, Vessicchio, Vichi e tanti
altri, troppi per citarli tutti.
Come sempre le gare sono state spettacolari e combattute ma tutte vissute con
la passione e la sportività che ha sempre contraddistinto questa
categoria.
Luca Panizzi, come organizzatore della FX Italian Series e, soprattutto Andrea
Tosetti hanno riportato la “Junior” al posto che le compete. Una delle più
economiche, formative e spettacolari serie del motorismo mondiale.
Con queste basi non si può non guardare al futuro con ottimismo. La Formula
Class Junior è splendida, chi l’ha sempre amata lo sapeva benissimo, ora sono in
molti a scoprirla dimostrando un interesse sempre crescente.
Complimenti agli organizzatori, ai teams e ai piloti per lo spettacolo offerto. Un
sentito ringraziamento a tutti per la bellissima stagione.

Gianluca Mazzullo

3

4

L’a o finale della stagione avrebbe dovuto
essere a Misano ma, quasi all’ul mo mo‐
mento un problema non imputabile a FX Ita‐
lian Series ha costre o a cercare
un’alterna va che, fortunatamente si è tro‐
vata nell’Autodromo Tazio Nuvolari di Cerve‐
sina.

Per problemi logis ci l’evento è stato stru u‐
rato con un turno di prove libere venerdì 12
novembre e un turno di qualifica con le due
gare finali sabato 13.
Anche per quest’ul ma prova il numero di
iscri si è rivelato essere più che posi vo
con ben 27 pilo , di cui due esordien
(Riccardo Rossi e Alessandro Pro‐
cacci).

Riccardo Rossi ­ Reggiani ­ Dinoracing

5

La sessione di libere del venerdì ha visto 20 pilo in pista, con Marco
Viscon , sulla Reggiani di S lo corse, autore del miglior tempo in
1’30”172. Purtroppo, la sessione è stata interro a con bandiera rossa
a causa di un’uscita di pista di Mirko For na, portato in ospedale per
accertamen ma che, se l’è cavata con un bru o spavento e con il
forfait per la gara.

Alessandro Procacci ­ Reggiani ­ Team BBC

6

La Corsini di Fortina incidentata

CLASSIFICA PROVE LIBERE

# NR NOME COGNOME VETTURA TEAM CATEGORIA TEMPO
01:30.172
1 14 Visconti Marco Reggiani Stilo corse Gold 01:30.783
01:31.002
2 8 Brambilla Marco Marabotto Bray Hill racing Gold 01:31.376
01:31.773
3 76 Prescendi Jacopo Reggiani Popo 76 Gold 01:31.782
01:31.878
4 10 Panozzo Dino Reggiani Dino racing Gold 01:32.308
01:32.491
5 38 Di Modugno Roberto Cavallini Dimoracing Gold 01:33.286
01:33.367
6 18 Zecchetti Giuliano Reggiani Zemire's racing Gold 01:33.539
01:34.825
7 20 Galeati Annalaura Fiorillo Maki Imolamotor. Super 01:34.993
01:36.795
8 6 Frattini Tiziano Fiorillo Maki Imolamotor. Super 01:36.839
01:37.793
9 44 Tocci Lorenzo Reggiani Stilo corse Silver 01:47.719
01:50.418
10 5 Vichi Massimiliano Corsini Polekart Super 01:54.146

11 25 Bollini Andrea Mandelli Borbotta racaing Silver

12 33 Giorgi Gianluca Reggiani Borbotta racing Super

13 7 Pontellini Simone Locatelli Borbotta racing Silver

14 1 Galli Massimo Reggiani Galli corse Gold

15 83 Angilello Giuseppe Dywa­Riponi Riponi corse Silver

16 888 Carpenzano Andrea Dywa­Riponi Riponi corse Silver

17 71 Fortina Mirko Corsini Borbotta racing Silver

18 15 Palazzo Giovanni ABR Borbotta racing Silver

19 12 Procacci Alessandro Reggiani Team BBC Silver

20 75 Rossi Riccardo Reggiani Dino racing Silver

7

8

Il problema di organizzare una gara a novembre inoltrato in nord
Italia è che ci sono buone probabilità che il meteo sia inclemente;
infa , a causa di una fi a nebbia tu o il programma ha subito un
forte ritardo. Alla fine, comunque le monoposto della Formula Class
Junior hanno potuto scendere in pista per le qualifiche.
Al termine del turno il miglior crono è stato fa o segnare da Dino

Panozzo sulla Reggiani del Dino racing,
in 1’37”121 che, confrontato con i
tempi delle libere illustra bene
quale fosse lo stato del tracciato.
Secondo tempo per Nicolò Pavoni
sulla Reggiani del Sarchio racing
(1’37”536) davan a Marco
Viscon sulla Reggiani dello
S lo corse in 1’37”979. Miglior
tempo per la classe Super
Junior per Annalaura Galea
su Fiorillo della Maki
Imolamotorsport, che a causa
di problemi meccanici non ha
potuto fare meglio della 10^ posizione

assoluta in 1’41”054 mentre il più rapido
della classe Silver è stato Davide Ghe , anche
lui su Fiorillo del Maki Imolamotorsport (ovviamente
non Super Junior). Filippo Bardelle non è riuscito a completare
nemmeno un giro.
Da segnalare che Massimiliano Vichi, non disponendo dei pneuma ci
regolamentari per la classe Super Junior è stato ammesso in gara ma
in maniera “trasparente” per quanto riguarda le classifiche ufficiali.
A seguito di una irregolarità (essere transita dalla propria tenda al
termine delle qualifiche anziché recarsi dire amente in parco chiuso)
Marco Viscon si è visto assegnare una penalità di dieci posizioni che
lo hanno fa o passare dalla 3^ alla 13^ posizione sullo schieramento.

GLM

Marco Brambilla ­ Marabotto ­ Bray Hill racing

9

Simone Pontellini ­ Locatelli ­ Borbotta racing

10

CLASSIFICA QUALIFICHE
# NR NOME COGNOME VETTURA TEAM CATEGORIA TEMPO

1° 10 Dino Panozzo Reggiani Dinoracing Gold 1'37"121

2° 77 Nicolò Pavoni Reggiani Sarchio racing Gold 1'37"536

3° 14 Marco Visconti Reggiani Stilo corse Gold 1'37"979

4° 76 Jacopo Prescendi Reggiani Popo 76 ASD Gold 1'38"212

5° 38 Roberto Di Modugno Cavallini Dimoracing team Gold 1'38"386

6° 4 Davide Ghetti Fiorillo Maki Imolomotorsp. Silver 1'38"409

7° 44 Lorenzo Tocci Reggiani Stilo corse Silver 1'39"379

8° 7 Simone Pontellini Locatelli Borbotta racing Silver 1'40"397

9° 21 Cristian Bonatti Covir Bonatti & Co Gold 1'40"585

10^ 20 Annalaura Galeati Fiorillo Maki Imolomotorsp. SuperJunior 1'41"054

11° 18 Giuliano Zecchetti Reggiani Zemire's racing Gold 1'41"202

12° 33 Gianluca Giorgi Reggiani Borbotta racing SuperJunior 1'41"220

13° 1 Massimo Galli Reggiani Galli corse Gold 1'41"604

14° 8 Marco Brambilla Marabotto Bray Hill racing Gold 1'42"275

15° 6 Tiziano Frattini Fiorillo Maki Imolomotorsp. SuperJunior 1'44"133

16° 25 Andrea Bollini Mandelli Borbotta racing Silver 1'44"221

17° 83 Giuseppe Angilello Dywa­Riponi Riponi corse Silver 1'45"635

18° 888 Andrea Carpenzano Dywa­Riponi Riponi corse Silver 1'45"895

19° 15 Giovanni Palazzo ABR Borbotta racing Silver 1'48"425

20° 5 Massimiliano Vichi Corsini Polekart SuperJunior 1'48"870

21° 75 Riccardo Rossi Reggiani Dinoracing Silver 1'51"957

22° 24 Marco Piergallini Mariv Mariv racing team Silver 1'52"331

23° 12 Alessandro Procacci Reggiani Team BBC Silver 1'55"973

24° 95 Stefano Galimberti Ermolli Maltrainsema corse Silver 2'10"040

25° 52 Gigi Luciano Silva NCS Motorsport SuperJunior 2'15"801

11

Per il via della gara la pista si presenta asciu a anche se permangono
zone umide in cui l’aderenza diventa precaria. Pochi istan prima del
via Bardelle rientra ai box per un problema tecnico, costringendolo a
prendere la partenza dalla corsia box.
Allo spegnersi delle luci rosse è Dino Panozzo ad avere lo spunto
migliore, infilandosi per primo nella prima curva, tallonato da Nicolò
Pavoni, Jacopo Prescendi, Roberto Di Modugno, Davide Ghe ,
Lorenzo Tocci, Cris an Bona e tu o il resto del gruppo. Tiziano
Fra ni e Max Galli si girano in curva 3.
Il primo passaggio si conclude con Panozzo, Pavoni, Prescendi, Di
Modugno, Tocci, Galea , Viscon , Zecche , Giorgi e Bona nelle
prime dieci posizioni.
Galea passa Tocci, imitata da Viscon che infila il compagno di
squadra alla staccata di curva 1.
Panozzo ha un piccolo margine sugli inseguitori. Nel corso della
tornata i primi raggiungono Galli e Fra ni che procedevano
lentamente dopo il loro conta o con le ve ure danneggiate.
Entrambi si vedono costre a parcheggiare a bordo pista con la
Reggiani di Galli che si immobilizza in una posizione pericolosa.

12

Al secondo passaggio la classifica vede sempre Panozzo al comando
davan a Pavoni, Prescendi, Di Modugno con un piccolo margine su
Galea , Viscon e Tocci in bagarre con Zecche .
Galea prova un a acco a Di Modugno alla staccata di curva 3
riuscendo a completare la manovra in uscita dal tornante. Anche
Viscon prova un a acco a Di Modugno che riesce a resistere. Dopo
qualche curva il pilota di S lo riesce a passare il bravo Di Modugno
con una manovra spe acolare.
Il terzo giro vede sempre in testa Panozzo con Pavoni più vicino.
Seguono Prescendi, Galea , Viscon e Di Modugno. Subito dietro c’è
l’esperto Zecche con un buon margine sul resto del gruppo.
La presenza della ve ura di Galli a bordo pista costringe la direzione
gara a far entrare la Safety car che raggruppa tu , azzerando i
distacchi.

Il via di gara 1

13

Il quarto giro inizia dietro alla gialla Mercedes della direzione gara e
vede, ovviamente, Panozzo davan a Pavoni, Prescendi, Galea ,
Viscon , Di Modugno, Brambilla, Giorgi, Tocci, Bona , Pontellini,
Vichi, Bollini, Angilello, Carpenzano, Ghe e tu gli altri.
Anche il quinto passaggio si percorre dietro alla Safety car quindi in
regime di neutralizzazione.
Il sesto giro vede la ripresa della gara con Panozzo che conserva il
primato nonostante un tenta vo di a acco di Pavoni. Leggermente
più distan Prescendi, Galea , Viscon e Di Modugno.
Giun al re filo opposto alla partenza Panozzo, in uscita dalla curva
va in testacoda andando ad urtare violentemente le protezioni
interne … per lui la gara finisce qui. Quasi contemporaneamente
anche Prescendi ha un problema che lo obbliga a fermarsi. In un solo
colpo due tra i principali contenden per i campiona si trovano fuori
gara. Ovviamente la direzione fa uscire nuovamente la Safety car (che
entra in pista proprio davan ai primi, in modo decisamente
pericoloso) con la neutralizzazione della gara che, dal se mo
passaggio vede Nicolò Pavoni in prima posizione seguito da Galea ,
Viscon , Di Modugno, Brambilla, Giorgi, Tocci, Bona , Pontellini e
Vichi nei primi dieci.
L’o avo giro inizia dietro alla ve ura della direzione gara con le
posizioni invariate.
L’esposizione della bandiera rossa sancisce la fine della gara che vede
quindi la vi oria di Nicolò Pavoni, sulle Reggiani del Sarchio racing,
davan ad Annalaura Galea sulla Fiorillo del Maki Imolamotorsport,
prima della categoria Super Junior e a Marco Viscon sulla Reggiani
dello S lo corse. Seguono Roberto Di Modugno, Marco Brambilla,
Gianluca Giorgi, Lorenzo Tocci (primo della classe Silver sulla Reggiani
dello S lo corse), Cris an Bona , Simone Pontellini, Massimiliano
Vichi, Andrea Bollini, Giuseppe Angilello, Davide Ghe , Andrea
Carpenzano, Giovanni Palazzo, Stefano Galimber , Riccardo Rossi,
Marco Piergallini e Alessandro Procacci.
Vengono ugualmente classifica Dino Panozzo, Jacopo Prescendi e
Filippo Bardelle.
Ri ra Giuliano Zecche , Tiziano Fra ni, Massimo Galli e Gigi
Luciano.

GLM

14

L'incidente di Dino Panozzo

L'entrata un po' al limite della Safety car

15

Marco Visconti e Roberto Di Modugno

Le vetture nel parco chiuso

16

CLASSIFICA GARA 1
# NR NOME COGNOME VETTURA CATEGORIA GIRI DISTACCO BEST

1° 77 Pavoni Nicolo Reggiani Gold 8 01:30.953

2° 20 Galeati Annalaura Fiorillo Superjunior 8 0.388 01:30.352

3° 14 Visconti Marco Reggiani Gold 8 1.123 01:31.066

4° 38 Di Modugno Roberto Cavallini Gold 8 1.724 01:31.283

5° 8 Brambilla Marco Marabotto Gold 8 2.599 01:31.744

6° 33 Giorgi Gianluca Reggiani Superjunior 8 4.602 01:32.229

7° 44 Tocci Lorenzo Reggiani Silver 8 5.547 01:33.222

8° 21 Bonatti Cristian Covir Gold 8 6.278 01:33.663

9° 7 Pontellini Simone Locatelli Silver 8 6.877 01:34.043

10° 5 Vichi Massimiliano Corsini Superjunior 8 7.944 01:34.999

11° 25 Bollini Andrea Mandelli Silver 8 8.568 01:35.191

12° 83 Angilello Giuseppe Dywa­Riponi Silver 8 8.851 01:35.512

13° 4 Ghetti Davide Fiorillo Silver 8 9.575 01:36.286

14° 888 Carpenzano Andrea Dywa­Riponi Silver 8 10.224 01:36.390

15° 15 Palazzo Giovanni ABR Silver 8 10.900 01:37.318

16° 95 Galimberti Stefano Ermolli Silver 8 11.405 01:38.838

17° 75 Rossi Riccardo Reggiani Silver 8 12.219 01:40.282

18° 24 Piergallini Marco Mariv Silver 8 12.873 01:43.657

19° 12 Procacci Alessandro Reggiani Silver 7 1 giro 01:50.780

20° 10 Panozzo Dino Reggiani Gold 6 2 giri 01:31.179

21° 76 Prescendi Jacopo Reggiani Gold 6 2 giri 01:31.081

22° 28 Bardelle Filippo Corsini Silver 5 3 giri 01:47.883

NC

23° 18 Zecchetti Giuliano Reggiani Gold 3 5 giri 01:31.432

24° 6 Frattini Tiziano Fiorillo Superjunior 1 7 giri

25° 1 Galli Massimo Reggiani Gold 8 giri

26 52 Luciano Gigi Silva Superjunior 8 giri

17

18

Nel pomeriggio è la volta dell’ul ma gara della stagione e, come se
non bastasse c’è anche la pioggia a rendere tu o più complicato.
Panozzo deve rinunciare a prendere il via per i danni subi dalla sua
ve ura.
In base al regolamento lo schieramento vede le prime sei ve ure
classificatesi in gara 1 par re a posizioni inver te per gara 2. È così
Gianluca Giorgi a par re dalla pole posi on, seguito da Marco
Brambilla, Roberto Di Modugno, Marco Viscon , Annalaura Galea e
Nicolò Pavoni.
Viste le condizioni clima che la Direzione gara decide di dare il via
dietro alla Safety car.
Al termine del primo giro la Safety rientra ai box e la gara può
iniziare. Il primo colpo di scena è dato da Giorgi che si gira al
momento del restart !! Alla prima staccata si presentano affianca
Viscon , Brambilla e Di Modugno con quest’ul mo che riesce ad
entrare per primo in curva 1. Dietro al terze o ci sono Pavoni, Galea
e, più distan Tocci con Bona .

Giorgi precede Brambilla Di Modugno Visconti e Galeati

19

Brambilla prova a passare Viscon , affiancandolo in uscita da un
tornante ma deve desistere. Galea comme e un errore e viene
passata da Bona e Pontellini. Si gira Ghe che rimane fermo, di
traverso in mezzo alla pista, fortunatamente evitato da tu
riuscendo a ripar re.
Il terzo giro inizia con Viscon che conquista la testa della gara,
infilando Di Modugno alla staccata della prima curva. Dietro al pilota
di S lo si scatena la ba aglia con Di Modugno che deve difendersi
dagli assal di Brambilla a sua volta a accato da Pavoni. Dietro di
loro si fa sempre più minaccioso Bona che sembra prediligere le
difficili condizioni meteo. O ma anche la gara di Pontellini,
immediatamente dietro a Bona .
Brambilla riesce a passare Di Modugno, conquistando il secondo
posto.

20

Al quarto giro Viscon comanda davan a Brambilla, Di Modugno,
Pavoni, Bona e Pontellini. Alla staccata della prima curva Di
Modugno ripassa Brambilla, ritornando al secondo posto. La pioggia
aumenta d’intensità con i pilo in pista a dare spe acolo. Brambilla
ripassa Di Modugno. Decisamente i due, corre ssimi, me ono in
scena una bellissima ba aglia, dimostrando coraggio e tanto talento
necessario per andare così forte so o la pioggia ba ente. Alla
staccata successiva Di Modugno prova a ripassare Brambilla con i due
che escono affianca nel successivo re filo.
Lo splendido spe acolo in pista viene interro o dall’esposizione della
bandiera rossa che conclude la gara dato che la Direzione gara ri ene
che le non ci siano le condizioni per proseguire. È un vero peccato
perché sopra u o i primi stavano disputando una gara fantas ca.

GLM

Galeati e Pavoni in battaglia

21

La safety car precede tutto il gruppo della Formula Class Junior

22

CLASSIFICA GARA 2
# NR NOME COGNOME VETTURA CATEGORIA GIRI DISTACCO BEST

1° 14 Marco Visconti Reggiani Gold 3 01:53,447

2° 8 Marco Brambilla Marabotto Gold 3 1,016 01:54,160

3° 38 Roberto Di Modugno Cavallini Gold 3 1,548 01:53,495

4° 77 Nicolò Pavoni Reggiani Gold 3 2,114 01:53,810

5° 21 Cristian Bonatti Covir Gold 3 3,176 01:53,392

6° 7 Simone Pontellini Locatelli Silver 3 3,551 01:53,676

7° 20 Annalaura Galeati Fiorillo Superjunior 3 9,227 01:57,746

8° 83 Giuseppe Angilello Dywa­Riponi Silver 3 9,468 01:54,491

9° 44 Lorenzo Tocci Reggiani Silver 3 9,592 09:17,000

10° 888 Andrea Carpenzano Dywa­Riponi Silver 3 13,439 01:56,346

11° 33 Gianluca Giorgi Reggiani Superjunior 3 14,995 01:53,428

12° 15 Giovanni Palazzo ABR Silver 3 22,430 02:00,570

13° 76 Jacopo Prescendi Reggiani Gold 3 25,841 01:54,135

14° 75 Riccardo Rossi Reggiani Silver 3 33,052 02:03,054

15° 6 Tiziano Frattini Fiorillo Superjunior 3 33,371 01:57,685

16° 1 Massimo Galli Reggiani Gold 3 33,617 01:56,725

17° 4 Davide Ghetti Fiorillo Silver 3 40,167 02:06,776

18° 18 Giuliano Zecchetti Reggiani Gold 3 41,035 02:00,205

19° 25 Andrea Bollini Mandelli Silver 3 42,759 01:58,485

20° 12 Alessandro Procacci Reggiani Silver 3 1:03,200 02:13,992

21° 24 Marco Piergallini Mariv Silver 3 1:04,000 02:16,330

22° 28 Filippo Bardelle Corsini Silver 3 1:04,703 02:12,540

23° 95 Stefano Galimberti Ermolli Silver 2 1 giro 01:58,485

23

24

Si conclude così l’ul ma gara della stagione 2021 con Marco Viscon ,
sulla Reggiani dello S lo corse primo, davan a Marco Brambilla,
sulla Marabo o del Bray Hill racing, Roberto Di Modugno sulla
Cavallini del Dimoracing, Nicolò Pavoni sulla Reggiani del Sarchio
racing, Cris an Bona sulla Covir del Bona & Co, Simone Pontellini,
sulla Locatelli del Borbo a racing, primo della categoria Silver,
Annalaura Galea , vincitrice della classe Super Junior, Giuseppe
Angilello, Lorenzo Tocci, Andrea Carpenzano, Gianluca Giorgi,
Giovanni Palazzo, Jacopo Prescendi, Ricardo Rossi, Tiziano Fra ni,
Massimo Galli, Davide Ghe , Giuliano Zecche , Andrea Bollini,
Alessandro Procacci, Marco Piergallini, Filippo Bardelle e Stefano
Galimber .
Da segnalare la grande gara di Cris an Bona e di Simone Pontellini
che ha esordito nella categoria a par re dalla gara di Vallelunga.
O mo esordio anche per Rossi e Procacci.
Essendo sta disputa solo 3 giri pieni di gara l’assegnazione dei
pun è dimezzata.
Una volta effe ua i dovu conteggi che tengono conto dell’obbligo
di scartare i due peggiori risulta della stagione, le classifiche finali
vedono Nicolò Pavoni vincere il Trofeo Alberto Baglioni, rela vo alla
classifica assoluta, davan a Marco Viscon e Annalaura Galea .
Dino Panozzo vince il Trofeo Romolo Tavoni, riservato ai pilo delle
Junior, davan a Nicolò Pavoni e Marco Viscon . Annalaura Galea
bissa il successo della passata stagione, vincendo il Trofeo Pino
Marabo o, riservato alle Super Junior, davan a Gianluca Giorgi e
Massimiliano Vichi, infine Lorenzo Tocci vince il Trofeo Sandro
Corsini, riservato ai pilota della classe Silver, precedendo Andrea
Bollini e Davide Ghe .
La lo a per il primato é stata così intensa che se non fosse stato
assegnato il punteggio dimezzato nell'ul ma gara Panozzo si sarebbe
piazzato addiri ura terzo nel Trofeo Tavoni, a pari pun con Viscon
con Pavoni primo.
Il 2021 va in archivio con risulta entusiasman in termini di
presenze e qualità in pista e con o me prospe ve per la prossima
stagione.

GLM

25

26

Sarchio racing festeggia la vittoria di tappa e nel campionato

27

28

Pontellini precede Bollini e Angilello

29

30

Galli precede Bardelle

31

32

Carpenzano e Palazzo

33

34

Piergallini e Procacci

35

36

L'imponente schieramento della Formula Clas sJunior

37

38

Momenti di ... class

39

Gara 1 (assoluto) : Pavoni, Galeati e Visconti Gara 1 (Junior) : Pavoni, Visc

Gara 1 (Silver) : Tocci, Pontel
Gara 2 (assoluto/Junior) : Visconti, Brambilla e Di Modugno Gara 2 (Super Junior) : Galea

40

conti e Di Modugno Gara 1 (Super Junior) : Galeati, Giorgi e Vichi

llini e Bollini

ati, Giorgi e Frattini Gara 2 (Silver) : Angilello, Pontellini e Tocci

41

M. Galli ­ Reggiani ­ Galli corse D. Ghetti ­ Fiorillo

T. Frattini ­ Fiorillo ­ Maki Imolamotorsport D. Panozzo ­ Reg

M. Visconti ­ Reggiani ­ Stilo corse G. Palazzo ­ ABR

42

­ Maki Imolamotorsport M. Vichi ­ Corsini ­ Polekart team

ggiani ­ Dino racing A. Procacci ­ Reggiani ­ Team BBC

R ­ Borbotta racing T. Frattini ­ Reggiani ­ Zemire's racing

43

C. Bonatti ­ Covir ­ Bonatti & Co A. Bollini ­ Mande

R. Di Modugno ­ Cavallini ­ Dimoracing M. Fortina ­ Corsi

J. Prescendi ­ Reggiani ­ ASD Popo 76 G. Angilello ­ Dyw

44

elli ­ Borbotta racing F. Bardelle ­ Corsini ­ Borbotta racing

ini ­ Borbotta racing AR. Rossi ­ Reggiani ­ Dino racing

wa­Riponi ­ Riponi corse S. Galimberti ­ Ermolli ­ Maltrainsema corse

45

Eccoci qua.. ci siamo, l’ultima tappa: Tazio Nuvolari, 2.805 mt di pista, chi se lo
aspettava di essere nella prima posizione del campionato? Siamo davvero pronti a
scendere in pista? Andrà tutto bene?
L’ansia è alta, poche curve ci separano dal risultato finale!
Scendiamo in pista, entriamo a fare le prove libere, sento un rumore BBRRRR, l’auto
aveva freddo e ha scelto di tornare sotto il calduccio della tenda, del resto spiegate-
glielo voi: è abituata a stare nel calduccio dell’officina di Campagnola Cremasca. Ci
armiamo di copertine per la notte, due coccoline e la bestia rossa scende in pista più
incazzata che mai, sfreccia in pista e si fa largo tra gli avversari, stampiamo il se-
condo miglior tempo in qualifica , poteva andare meglio, qualche sorpasso ha fatto sì
che perdessimo la Pole Position ma non lamentiamoci.
Dino Panozzo parte in Pole, ma dentro di me in griglia c’era solo un pensiero: DINO
TI PRENDOOO !!

PRONTI VIA, DINO SCHIZZA VIA.. Dino dove vai?? Passa il primo giro e mi distacca
di 1.5s , ingrano la quarta e il gap si riduce: Io, Prescendi e Dino siamo vicinissimi , il
ritmo è alto, tutti stiamo spingendo oltre quella piccola linea sottile che separa tra
stare in pista e distenderci sotto le gomme a bordo pista, detto fatto, Dino esce in te-
stacoda , poco dopo anche Prescendi perde il controllo della vettura, siamo salvi, ga-
ra finita , dominiamo gara 1 , godiamoci il momento , perché comunque vada gara 2
dentro di noi eravamo già felici cosi !

Pronti via , si torna in pista, facciamoci valere
anche in gara 2 , si parte della sesta posizione,
devo rimanere nelle prime cinque posizioni per
vincere il campionato , e per non farci mancar
nulla mettiamoci una bella perturbazione atmo-
sferica Africana, visibilità nulla, pista più scivolo-
sa del ghiaccio sul vialetto di casa, alla prima
curva il caro e buon Giorgi che era in prima po-
sizione ha scelto di andare nel prato perché ave-
va visto dei Funghi pregiati secondo un suo
racconto post gara, sorpasso subito Annalaura
con la sua Maky svantaggiata pure lei della
pioggia, resto in quarta posizione a bere un po’
di acqua dietro a Brambilla e Di Modugno e
concludiamo cosi la gara sotto la bandiera ros-
sa per pista impraticabile dopo pochi di minuti
gara.
Il risultato lo conosciamo: LA SARCHIO RA-
CING SI AGGIUDICA IL TRONO NEL CAMPIO-
NATO ITALIANO !

GRAZIE MATTIA E ... PAPA' Beh non male.. se penso da dove siamo partiti, i
sacrifici che abbiamo fatto nel corso dell’anno
per scendere in pista competitivi, le ore e i giorni trascorsi dal mio Team per preparare
al meglio la mia vettura non mi resta che scendere dal piedistallo e ringraziare tutti,
davvero grazie di cuore a tutti !

46

Son felice di poter raccontare questa storia, perché alcune volte i sogni prendono
realtà
La mia fortuna è di poter contare su una famiglia che mi vuole davvero bene, avere
un Team che stravede per me e la loro auto, dove ogni curva in cui non mi vedono
girare, vuol dire trattenere il fiato. Avere un ingegnere che porca p***** pesa 70kg ve-
stito da sci, ma che nel team ha un peso importante, dove ogni sua decisione tecnica
deriva da notti passate a pensare come far meglio. Avere un cuoco che “Chef Rubio
spostati che devo servire la pasta al forno fatta in casa calda fumante” . Carlo che
quando mi tira le cinture è come se stesse vestendo la sua bambina il giorno del suo
battesimo. Flavio che è sempre pronto ad aiutarti e strapparti un sorriso, insieme a
tutti gli altri con cui scendere in pista senza di loro non sarebbe la stessa cosa, ecco
perché non è sufficiente essere veloci in pista per arrivare a quello che è
SARCHIO !
Ci tengo a dedicare questa vittoria al Grande Capo della Sarchio !
E ora come direbbe Pierpaolo : E SIAMO NOIII, SIAMO NOIII , I CAMPIONIIII SIAMOO
NOIIII !!!
Ciaooo Ragazzi ci vediamo l’anno prossimo, Buone feste e mi raccomando
addobbate l albero di: ROSSO E BIANCO !!!!

Nicolò Pavoni

47

CAMPIONI ITALIANI FORMULA JUNIOR 2021
Finale di stagione con il "botto"....in tutti i sensi!
Dopo aver conquistato la pole position in qualifica con pista umida e aver mantenuto
la prima posizione per 6 giri di gara 1, ho commesso un piccolo errore che ha portato
gravi conseguenze: macchina a muro e impossibilitá di partecipare a gara 2, a causa
di gravi danni riportati alla vettura.
Nonostante questo, siamo riusciti a vincere il campionato grazie alla costanza dei
risultati ottenuti durante l'anno.
Buona parte del merito dei miei risultati la devo a Enzo e Andrea Fadini per aver
preparato un motore al top
Ringrazio Fabrizio Vitellino e Riccardo Rossi per essere stati miei compagni di
squadra in due tappe del campionato
Concludo ringraziando tutti i partecipanti, piloti, amici, colleghi, e in particolare
Andrea Tosetti che fa sí che questo sia il più bel campionato di sempre!
Grazie Iveco Orecchia SpA , sponsor ufficiale 2021!

Dino Panozzo

48

Oggi si è conclusa la stagione 2021..terzo in gara 1 partendo tredicesimo e vittoria in
gara 2 con pista bagnata.
In campionato portiamo a casa una buona seconda posizione... considerando che
dopo i primi due weekend di gara eravamo merdesimi in classifica per vicessitudini
varie, reputo quasi miracolo il risultato finale ottenuto.
Ci abbiamo messo un po' a trovare la quadra.. dopo di che abbiamo dominato
vincendo quasi tutte le gare.
Il livello del campionato quest'anno era piuttosto alto e riuscire a vincere parecchie
gare è stato sicuramente motivo di grande soddisfazione.
È stato bello riuscire a fare diventare velocissima una macchina che ad inizio anno ci
ha creato parecchi problemi..io ho fatto il mio ma il merito va tutto a Stilo Corse Stilo
che per l'ennesima volta ha dimostrato di essere oggettivamente il miglior
preparatore.
Un'ultimo pensiero agli sfigati che oggi hanno insinuato nostri strani magheggi dopo
le qualifiche...la macchina è stata controllata ed era perfettamente regolare!!...a me
queste cose fanno solo venire voglia di migliorare ancora.. speriamo quindi di essere
presenti per il 2022

Marco Visconti

49

FINALMENTE PODIO: SECONDO POSTO!
Dopo un anno travagliato a causa di qualche mio errore e di una serie notevole di sfighe
(dovrei aver già dato anche per il 2022 e 2023), finalmente si torna sul podio e, per di più, in
una gara bagnata a fianco di due manici sull'acqua come Marco Visconti e Roberto Di
Modugno.
Dopo l'ottimo secondo tempo nelle libere, al secondo giro delle qualifiche, il mio estrattore
d'aria posteriore decide di prendere alla lettera il proprio nome e cerca di "estrarsi" dal resto
della vettura strisciando sull'asfalto e facendo un rumore tipo auto degli sposi con le lattine
attaccate dietro. Mi espongono la bandiera nera/arancio e qualifiche finite nonostante
l'intervento in pitlane di Mirko Fortina (grazie) che lo ha sradicato dalla sua sede. Termino le
qualifiche con un solo giro cronometrato e P14 finale.

In gara 1 parto dalla settima fila ma, dopo una bella rimonta e approfittando anche di
qualche disavventura altrui, termino in P5 assoluta e P4 Junior, non male, ma ancora una
volta giù dal podio.

Gara 2 sotto l'acqua, dopo la nebbia e il freddo del mattino vuoi farti mancare l'acqua?
Parto in P2 per l'inversione dei primi 6, dietro alla safety car e a Gianluca Giorgi che, pronti
via, parte in un lento testacoda ancora prima della linea che dà il via lla gara. Ho un attimo
di indecisione perchè non so se Gianluca finisce per campi o se si raddrizza, nel qual caso
non potrei superarlo prima della linea di partenza. Indecisione che Visconti e Di Modugno
dietro di me non hanno, mettono giù a tavoletta e io mi ritrovo terzo alla prima curva. Bella
battaglia tra noi tre con sorpassi e controsorpassi fino all'esposizione della bandiera rossa
che sospende la gara per impraticabilità della pista. In realtà si sarebbe anche potuto
continuare, secondo me, ma ormai anche le corse in macchina si sono adeguate ad una
società un po' molliccia che si arrende subito alle prime difficoltà. Gara finita e secondo
posto finale, finalmente una gioia.

Un enorme grazie a Fabry Zurbriggen e a tutti i suoi ragazzi dell'Imola Motorsport che mi
hanno accolto ormai da un paio di gare sotto la loro tenda. Fabry sei un grande, mi ha dato
ancora una volta consigli preziosi che si sono rivelati vincenti.

Complimenti a Dino Panozzo (campione Junior), Annalaura Galeati (Super Junior), Mattia
Pavoni (assoluta) e Lorenzo Tocci (esordienti) che hanno vinto le rispettive categorie e un
arrivederci a tutti gli amici della Formula Junior. Quest'anno abbiamo registrato una media
di 27 iscritti a gara, numeri incredibili che premiano gli sforzi organizzativi di Andrea Tosetti
e di Luca Panizzi.

Marco Brambilla

Quando mancano pochi minuti
all'inizio delle qualifiche, hai già
installato lo smartphone sul
volante per leggere i tempi con
Race Chrono, tuo figlio ti chiama
per dirti "in bocca al lupo" e tu
fai prima ad usare il volante
come cornetta. Grazie Lorenzo
Bruni per la foto.
Da notare come con balaclava e
senza balaclava sulla testa,
cambi solo il colore del cranio

50


Click to View FlipBook Version
Previous Book
e book Bahasa Indonesia Kelas 7
Next Book
PDF/READ The Voyeur's Motel android