The words you are searching are inside this book. To get more targeted content, please make full-text search by clicking here.

Magazine 1 dedicato alla gara di Varano del 3 aprile 2022, prima prova della stagione 2022

Discover the best professional documents and content resources in AnyFlip Document Base.
Search
Published by FORMULA JUNIOR, 2022-04-07 02:52:15

Magazine 1 2022

Magazine 1 dedicato alla gara di Varano del 3 aprile 2022, prima prova della stagione 2022

Nr. 1/2022

E' INIZIATA A VARANO LA
STAGIONE 2022

FOTO CLAUDIO SIGNORI 1

NICOLO' PAVONI ­ SARCHIO RACING

2

Sono passa poco più di 4 mesi dall’ul ma gara della Formula Class Junior.
La situazione della pandemia è decisamente migliorata ma non ancora
archiviata, in compenso la guerra in Ucraina, al di là della tragedia che
comporta, ha accelerato ulteriormente la corsa dei cos dei carburan
minando la ripresa economica che era stata prevista.
La stagione 2022, la cinquanto esima dalla nascita della F. Monza,
presenta parecchie novità. La principale consiste nella scelta di separare le
Junior dalle Super Junior. Par ta con un proge o differente la FX600 è
diventato il nuovo contenitore in cui far correre le Super Junior con
propulsore motociclis co assieme alle Predator’s nei modelli PC08, PC10 e
PC15, tu e spinte dallo stesso po di propulsore. L’idea pare interessante
anche se la differenza di prestazioni tra le PC15 e le altre ve ure è notevole
e, almeno per ora le adesioni sono molto contenute con solo 9 pilo iscri
al campionato di cui 8 in pista per la prima gara.
De o della ormai ex Super Junior, per quanto riguarda la Formula Class
Junior il cambiamento consiste nella creazione di tre classi con la
“Pla num”, riservata ai pilo che si sono piazza nei primi tre pos nei
campiona disputa dal 2017 in poi. La classe “Gold” riservata ai pilo che
si sono classifica nelle prime dieci posizioni della stagione precedente e,
infine la classe “Silver" riservata a tu i pilo che non rientrano nelle
prime due classi.
Il campionato assoluto, aperto a tu è il TROFEO ROMOLO TAVONI. Il
TROFEO ALBERTO BAGLIONI è riservato ai pilo di classe Gold e Silver,
infine il TROFEO SANDRO CORSINI è riservato ai soli pilo Silver. Come
nella passata stagione andranno scarta i due peggiori risulta .
La stagione è ar colata in 6 even , tu con doppia gara a par re da
Varano il 3 aprile, seguito da Magione il 23 maggio, Modena il 19 giugno,
nuovamente Varano il giorno 11 se embre, Modena, probabilmente con
un differente layout, il 16 o obre e il gran finale a Monza il 30 o obre,
quando le Formula Class Junior dovrebbero gareggiare insieme alle ve ure
della FX600.
Gli iscri al campionato sono sta ben 29 con altri pilo che si dovrebbero
aggiungere gara per gara. C’è da registrare dell’arrivo di un nuovo
costru ore (Nadalu ) ed è annunciato l’arrivo di una nuova ve ura MKF,
realizzata da Massimo Pollini che fornirà una ve ura a Galimber e
dovrebbe schierare altri due esemplari affidandone la ges one ad un team
ancora da individuare. Al momento l’unico team storico che non è stato in
grado di iscriversi al campionato è la Covir che nelle scorse stagioni aveva
schierato Paolo Collivadino e Arduino Gire . Il primo ha annunciato il suo
ri ro dalle compe zioni mentre il secondo correrà sempre con Covir con le
ve ure proto po. La speranza è che nel corso della stagione anche Covir
trovi qualcuno da schierare. Un’altra assenza di peso è quella di Annalaura
Galea . La campionessa Super Junior 2021 ha scelto di non prendere parte
alla FX600 e pare sia intenzionata a dedicarsi ad altre categorie. Anche nel
suo caso dovesse decidesse di tornare sui suoi passi sarebbe la
benvenuta.

G. Mazzullo

3

L'IMPONENTE SCHIERAMENTO DELLE F. CLASS JUNIOR

4

Sabato 2 aprile si
sono disputa due turni
di prove libere. In cui sono scesi
in pista 16 pilo (sarebbero sta 17
ma Brambilla, affli o da problemi non ha
potuto girare). Al termine del primo turno
il miglior tempo è stato fa o segnare da
Marco Viscon sulla Reggiani 42P dello S lo
corse con il tempo di 1’15”723, davan a Nicolò
Pavoni, anch’esso alla guida di una Reggiani 42P
di Sarchio racing che ha girato in 1’15”879.
Terzo tempo per Jacopo Prescendi (primo della
classe Gold), sempre su Reggiani 42P della
Prescendi racing con il tempo di 1’16”884. Se‐
guono Roberto Di Modugno (Cavallini Dimora‐
cing team), Massimo Galli (Reggiani 42P Galli
corse), Gianluca Giorgi (Reggiani 35P riconver ‐
ta in Junior e ges ta da Prescendi racing) quindi
Giuseppe Angilello, primo della classe Silver con la Dywa‐Ri‐
poni della Riponi corse.
La seconda sessione ha visto nuovamente il primato di Marco
Viscon con il tempo di 1’16”022, davan a Giuliano Zecche
sulla Reggiani 32P dello Zemire’s racing che ha girato in
1’16”755. Terzo tempo per Roberto Di Modugno, primo della
classe Gold con il tempo di 1’17”062. Seguono Prescendi, Galli,
Panozzo, Riccardo Calegari, al rientro dopo alcuni anni con la Silva
della Diesse corse, e Giuseppe Angilello, nuovamente primo della
classe silver.

5

Nel pomeriggio di sabato si è disputata la sessione di qualifica.
Dei 29 pilo iscri al campionato se ne sono presenta solo 22 con
l’aggiunta di Calegari. De Luca, Vichi, Coerezza, Biribicchi, Piergallini,
Opiperi e For na per qualche mo vo non hanno potuto essere pre‐
sen a questa prima gara.
Al termine del turno il miglior tempo è stato fa o segnare da Marco
Viscon , su Reggiani 42P dello S lo corse in 1’16”006 davan a Nico‐
lò Pavoni sempre su Reggiani 42P del Sarchio racing a soli 108 millesi‐
mi.
Terza piazza per Roberto Di Modugno, primo della classe Gold che
con la sua Cavallini del Dimoracing team ha girato in 1’16”845. Se‐
guono Zecche , Prescendi, Brambilla, Calegari, Galli, Panozzo, Clau‐
dio Ga uso, Giorgi, Giuseppe Angilello, primo della classe Silver con
la Dywa‐Riponi del Riponi corse che ha girato in 1’18”589.

6

MARCO VISCONTI ­ STILO CORSE

FOTO CLAUDIO SIGNORI FOTO CLAUDIO SIGNORI

JACOPO PRESCENDI ­ PRESCENDI RACING

7

CLASSIFICA QUALIFICHE

Pos Nr Concorrente Classe Team Migliore Dist. 1°
1 14 Visconti M. Platinum Stilo corse 1:16.006
2 77 Pavoni N. Platinum Sarchio racing 1:16.114 0:00.108
3 38 Di Modugno R. Gold Dimoracing team 1:16.845 0:00.839
4 18 Zecchetti G. Platinum Zemire’s racing 1:17.217 0:01.211
5 76 Prescendi J. Gold Prescendi racing 1:17.321 0:01.315
6 8 Brambilla M. Platinum Bray Hill racing 1:17.422 0:01.416
7 13 Calegari R. Platinum Diesse corse 1:17.476 0:01.470
8 3 Galli M. Platinum Galli corse 1:17.702 0:01.696
9 1 Panozzo D. Platinum Dino racing team 1:17.938 0:01.932
Gold BRT Bigo racing 1:18.053 0:02.047
10 23 Gattuso C. Gold Prescendi racing 1:18.098 0:02.092
11 33 Giorgi G. Silver Riponi corse 1:18.589 0:02.583
12 83 Angilello G. Silver Team Greco 1:19.018 0:03.012
13 75 Vitellino F. Gold Bonatti & Co 1:19.601 0:03.595
14 21 Bonatti C. Silver Riponi corse 1:20.066 0:04.060
15 888 Carpenzano A. Silver Pontellini 1:20.581 0:04.575
16 7 Pontellini S. Silver Dino racing team 1:21.380 0:05.374
17 55 Gattuso M. Silver Maltrainsema corse 1:22.512 0:06.506
18 95 Galimberti S. Silver Cizeta racing 1:24.392 0:08.386
19 25 Bollini A. Silver Team Nadalutti 1:24.820 0:08.814
20 41 Nadalutti M. Silver Team BBC 1:26.144 0:10.138
21 12 Procacci A. Silver Maki Imola Motor 1:27.705 0:11.699
22 4 Fiorillo P. Silver Stilo corse 1:31.293 0:15.287
23 27 Folchi M.

8

ALESSANDRO PROCACCI ­ TEAM BBC

9

DINO PANOZZO ­ DINO RACING

10

Allo spegnersi delle luci rosse Marco Viscon è pron ssimo e man e‐
ne la sua prima posizione. O mo sca o di Roberto Di Modugno che
sopravanza Pavoni a sua volta insidiato da Zecche e Prescendi.
Il primo giro si conclude con Viscon davan a Di Modugno, Pavoni,
Zecche , Prescendi, Calegari e Panozzo.
Alla staccata della Parabolica Pavoni sopravanza Di Modugno. Pa‐
nozzo tenta un assalto a Calegari alla Ickx ma senza successo.
La seconda tornata termina con Viscon davan a Pavoni, Di Modu‐
gno, Zecche , Prescendi, Calegari e Panozzo. Pavoni allunga su Di
Modugno e si lancia alla rincorsa di Viscon . Escono le bandiere
gialle per la ve ura di Procacci ferma nella sabbia all’inizio del re fi‐
lo box.
Il terzo passaggio inizia in regime di safety car con Viscon davan a
Pavoni, Di Modugno, Zecche , Prescendi, Calegari, Panozzo e
Brambilla. I distacchi vengono azzera ed i pilo proseguono ad
andatura rido a. Anche il quarto giro si svolge in regime di “SC” e
quindi le posizioni rimangono invariate.
Il quinto giro è sempre dietro la safety car. Stessa situazione nel sesto
passaggio. Al termine della se ma tornata la safety car rientra nei
box e la gara può ricominciare.
L’o avo giro vede Viscon al comando, insidiato da Pavoni. Poco die‐
tro seguono Di Modugno, Prescendi, Zecche , Calegari, Panozzo,
Brambilla. Leggermente più indietro seguono Giorgi e Angilello.
Viscon passa in prima posizione al termine del nono passaggio con
Pavoni alle costole. Un po’ più indietro seguono Di Modugno, Pre‐
scendi, Zecche , Calegari, Panozzo e Brambilla.
Il decimo giro vede Viscon , tallonato da Pavoni, segui da Di Modu‐
gno, alle prese con uno scatenato Prescendi. Poco più indietro
Zecche con un margine su Panozzo, Calegari e Brambilla in lo a tra
loro.
Le lo e tra Viscon e Pavoni e tra Di Modugno e Prescendi sono
molto emozionan . Prescendi affianca Di Modugno alla Ickx, conqui‐
stando la terza piazza.
L’undicesimo giro si chiude con Viscon e Pavoni in piena lo a, segui‐

da Prescendi e Di Modugno quasi affianca sul traguardo con
Zecche subito dietro. Poco più distante passa Panozzo mentre Cale‐
gari e Brambilla danno vita ad un’entusiasmante ba aglia.
Alla staccata della nuova variante Di Modugno, con una manovra
spe acolare infila Prescendi tornando in terza posizione. Nello stesso
istante Viscon e Pavoni si toccano. In mancanza di immagini video è
presumibile che Pavoni abbia tentato un sorpasso ai danni di Viscon
e che quest’ul mo lo abbia toccato con il risultato di Pavoni fermo in
sabbia e Viscon , sempre primo con il muse o storto …
Il dodicesimo giro vede Viscon al comando, pur con la ve ura

11

leggermente menomata, seguito da Di Modugno, Prescendi e
Zecche in bagarre.
La tredicesima tornata vede sempre Viscon primo con un margine
di circa tre secondi su Di Modugno, Prescendi e Zecche .
Di Modugno riesce ad allungare su Prescendi, probabilmente per un
errore di quest’ul mo che, infa viene raggiunto da Zecche . Anche
Panozzo deve avere compiuto un errore o avere dei problemi perché
viene scavalcato da Calegari e Brambilla, sempre in lo a tra loro.
Il qua ordicesimo ed ul mo giro (le gare sono sulla distanza di 20’)
vede Marco Viscon tagliare il traguardo da vincitore, davan a Di
Modugno (primo in classe Gold), Prescendi, Zecche , Calegari,
Brambilla, Claudio Ga uso, Panozzo, Giorgi, Bona e Giuseppe Angi‐
lello, primo della classe Silver. Seguono Pontellini, Vitellino, Ga‐
limber , Marco Ga uso, Bollini, Folchi e Nadalu .

VISCONTI, DI MODUGNO E PAVONI

FOTO CLAUDIO SIGNORI

12

Subito dopo la gara Viscon viene chiamato in direzione gara e, a se‐
guito del conta o con Nicolò Pavoni gli viene comminata una penali‐
tà di 25” che lo retrocede in decima posizione. La vi oria di gara 1 va
quindi a Roberto Di Modugno sulla Cavallini della Dimoracing team,
primo anche nella classe Gold. Seconda piazza per Jacopo Prescendi
sulla Reggiani 42P della Prescendi racing. Terzo gradino del podio e
vi oria in classe Pla num per Giuliano Zecche sulla Reggiani 32P
della Zemire’s racing.
Quarta posizione per Riccardo Calegari. Il Cade o 1975, campione
2011 e 2019 pur non correndo in Formula Class Junior da tre anni di‐
mostra, se mai ci fossero sta dubbi, di non avere perso nulla del suo
grande valore. Terminando in undicesima posizione Giuseppe Angi‐
lello, con la Dywa‐Riponi della Riponi corse si classifica primo della
classe silver.

13

VISCONTI GUIDA IL GRUPPO

14

FOTO CLAUDIO SIGNORI

15

NICOLO' PAVONI ­ SARCHIO RACING

VALESSANDRO PROCACCI ­ TEAM BBC

16

CLASSIFICA GARA #1

Pos Nr Concorrente Classe Team Migliore Giri Dist. 1°
1 38 Di Modugno R. Gold Dimoracing team 1:09.608 14
2 76 Prescendi J. Gold Prescendi racing 1:11.524 14 0:01.241
3 18 Zecchetti G. Platinum Zemire’s racing 1:10.882 14 0:01.743
4 13 Calegari R. Platinum Diesse corse 1:11.982 14 0:06.948
5 8 Brambilla M. Platinum Bray Hill racing 1:13.162 14 0:07.214
6 23 Gattuso C. Gold BRT Bigo racing t 1:17.524 14 0:10.373
7 1 Panozzo D. Platinum Dino racing team 1:12.331 14 0:11.007
8 33 Giorgi G. Gold Prescendi racing 1:14.781 14 0:14.174
9 21 Bonatti C. Gold Bonatti & Co 1:17.483 14 0:20.943
Platinum Stilo corse 1:08.317 14 0:22.816
10 14 Visconti M. Silver Riponi corse 1:15.477 14 0:22.979
11 83 Angilello G. Silver Pontellini 1:17.769 14 0:24.494
12 7 Pontellini S. Silver Team Greco 1:20.080 14 0:30.008
13 75 Vitellino F. Silver Maltrainsema corse 1:20.240 14 0:34.316
14 95 Galimberti S. Silver Dino racing team 1:19.807 14 0:34.410
15 55 Gattuso M. Silver Cizeta racing 1:20.055 14 0:36.136
16 25 Bollini A. Silver Stilo corse 1:22.312 14 0:59.811
17 27 Folchi M. Silver Team Nadalutti r. 1:24.531 14 03.230 0
18 41 Nadalutti M. Platinum Sarchio racing 1:09.940 14 3Laps
19 77 Pavoni N. Silver Team BBC 1:26.793
20 12 Procacci A. Silver Maki Imola Motorsp 1 13Laps
21 4 Fiorillo P. Silver Riponi corse 14Laps
22 888 Carpenzano A. Platinum Galli corse 14Laps
23 3 Galli M. 14Laps

17

MASSIMILIANO NADALUTTI ­ TEAM NADALUTTI

Nel tardo pomeriggio si disputa la seconda gara di questo primo
evento. Contrariamente al solito lo schieramento di gara 2 non pre‐
vede l’inversione della griglia così in prima fila troviamo Di Modugno
e Prescendi con Viscon costre o a par re dalla decima piazza.
Non prendono il via Procacci e Fiorillo. Al termine del giro di forma‐
zione per un problema alla ve ura di Angilello e, contemporanea‐
mente un errato posizionamento di Galli vengono sventolate le
bandiere gialle ma il pronto intervento dei commissari consente di
non abor re lo start e così il via può essere dato regolarmente.
O mo la sca o di Di Modugno allo spegnersi dei semafori. Alla
staccata della Parabolica si presentano Di Modugno seguito da Pre‐
scendi, Calegari, Claudio Ga uso (autori di due o me partenze), Pa‐

18

nozzo, Brambilla, Zecche , Giorgi e Viscon .
Il primo giro si conclude con Di Modugno davan a Prescendi, Cale‐
gari, Ga uso, Panozzo, Brambilla, Zecche , Viscon e Giorgi. Si regi‐
stra il ri ro di Nicolò Pavoni, grande protagonista di gara 1.
Alla staccata della Nuova variante Viscon passa Zecche , portando‐
si in sesta posizione. Da segnalare anche l’o mo avvio di Galli, par ‐
to penul mo e già sedicesimo dopo solo un giro. All’uscita della
seconda esse Viscon supera Brambilla, conquistando la sesta piazza.
Il secondo passaggio vede sempre Di Modugno leader con un buon
margine su Prescendi, Calegari, Ga uso, autore di un o mo avvio,
Panozzo e l’arrembante viscon . Alla staccata della prima esse Vi‐
scon passa Panozzo, portandosi in quinta posizione. Giun alla Ickx

19

ROBERTO DI MODUGNO ­ DIMORACING TEAM

20

FOTO CLAUDIO SIGNORI

ZECCHETTI, PRESCENDI, DI MODUGNO E PANOZZO

21

Viscon supera anche Ga uso, conquistando la quarta posizione.
Il terzo giro si conclude con Di Modugno davan a Prescendi e Cale‐
gari, seguito come un’ombra da Viscon , quindi Ga uso, Panozzo,
Brambilla, Zecche , Giorgi e Bona . Alla staccata della pima esse Vi‐
scon supera anche Calegari, portandosi in terza posizione.
La quarta tornata vede Di Modugno davan a Prescendi, ormai tallo‐
nato da Viscon . Segue Calegari con un po’ di margine su Ga uso,
Panozzo, Brambilla e Zecche in piena bagarre.
Panozzo supera Ga uso alla staccata della nuova variante. Viscon
passa Prescendi alla staccata della prima esse, conquistando il se‐
condo posto.

22

Il quinto giro vede Di Modugno seguito da Viscon , Prescendi, Cale‐
gari, Panozzo, Ga uso, Brambilla, Zecche , Giorgi e Bona .
Di Modugno, probabilmente avvertendo la pressione di Viscon
blocca i freni alla staccata della nuova variante, riuscendo comunque
a percorrere la curva ma consentendo al velocissimo pilota dello S lo
corse di ridurre ulteriormente il distacco.
Il sesto passaggio vede Di Modugno transitare sul traguardo ormai
affiancato da un implacabile Viscon . Un po’ distaccato passa Pre‐
scendi che ha un buon margine su Calegari e il resto del gruppo di te‐
sta.
Viscon tenta un primo a acco a Di Modugno alla staccata della nuo‐
va variante ma il pilota del Dimoracing resiste. Com’era ormai preve‐

MASSIIMO GALLI ­ GALLI CORSE

23

dibile Viscon passa al comando alla staccata della prima esse.
La se ma tornata vede Viscon al comando, dopo essere par to in
decima posizione, davan a Di Modugno, tallonato da Prescendi. Se‐
guono Calegari e Panozzo in ba aglia tra loro e, più distan Zecche ,
Ga uso, Brambilla e Giorgi.
L’o avo giro vede Viscon prendere il largo mentre Di Modugno e
Prescendi danno nuovamente vita ad una splendida lo a per i due
restan gradini del podio. Panozzo si porta all’a acco di Calegari ma
succede qualcosa (un lungo ?) che lo fa retrocedere in nona posizio‐
ne.
La nona tornata vede Viscon sempre più solo al comando mentre Di
Modugno e Prescendi con nuano a dare spe acolo. Seguono Calega‐
ri, Zecche , Ga uso, Brambilla, Giorgi e Panozzo.
Prescendi tenta un assalto in esterno alla Parabolica ma Di Modugno
resiste.
Viscon passa primo anche al decimo passaggio, seguito da Di Modu‐
gno e Prescendi autori di un bellissimo e corre ssimo duello. Seguo‐
no Calegari e Zecche .
L’undicesimo giro ripropone Viscon con margine su Di Modugno e
Prescendi che con nuano a duellare. Grande gara anche da parte di
Calegari e Zecche che seguono in quarta e quinta posizione.
Brambilla segue in sesta piazza precedendo Panozzo, Giorgi, Galli (au‐
tore di una grande gara) e Bona . Dietro di loro seguono Vitellino e
Pontellini che si danno ba aglia per la leadership della classe Silver.
Dodicesimo passaggio con Viscon che precede Di Modugno e Pre‐
scendi che cerca ogni varco per passare Di Modugno senza riuscirci.
Il tredicesimo giro ripropone Viscon , con un buon margine sul duo
Di Modugno e Prescendi che sembrano una sola ve ura. Dietro di lo‐
ro Calegari, Zecche , Brambilla, Panozzo, Giorgi, Galli, Bona , Vi‐
tellino e Pontellini. Dopo uno splendido avvio Claudio Ga uso è
scivolato nelle retrovie, probabilmente per dei problemi tecnici visto
che aveva mostrato un o mo passo.
Qua ordicesima tornata con Viscon davan a Di Modugno, Pre‐
scendi, Calegari, Zecche , Brambilla, Panozzo e tu gli altri.
Nuovo tenta vo di a acco da parte di Prescendi a Di Modugno alla
staccata della Parabolica, tenta vo replicato anche alla staccata della
prima esse.
Il quindicesimo giro vede Viscon con un buon vantaggio sulla coppia
Di Modugno Prescendi. Panozzo deve avere avuto ancora un proble‐
ma perché si ritrova dietro a Galli che è in lo a con Giorgi.
Marco Viscon taglia il traguardo del sedicesimo giro, andando a
vince in maniera impeccabile una gara che lo ha visto dominatore as‐
soluto. Seconda piazza per Di Modugno (primo in classe Gold) che
conclude con 356 millesimi di vantaggio su Prescendi. Quarta posizio‐
ne per Ricky Calegari, davan a Giuliano Zecche , Marco Brambilla,
Massimo Galli, Gianluca Giorgi, Cris an Bona e Fabrizio Vitellino,
vincitore della classe Silver.

24

ROBERTO DI MODUGNO

25

CLASSIFICA GARA #2

Pos Nr Concorrente Classe Team Migliore Giri Dist. 1°
1 14 Visconti M. Platinum Stilo corse 1:15.940 16
2 38 Di Modugno R. Gold Dimoracing team 1:16.920 16 0:03.805
3 76 Prescendi J. Gold Prescendi racing 1:16.708 16 0:04.161
4 13 Calegari R. Platinum Diesse corse 1:17.042 16 0:07.848
5 18 Zecchetti G. Platinum Zemire’s racing 1:16.906 16 0:10.866
6 8 Brambilla M. Platinum Bray Hill racing 1:16.800 16 0:16.724
7 3 Galli M. Platinum Galli corse 1:17.002 16 0:20.245
8 33 Giorgi G. Gold Prescendi racing 1:17.776 16 0:21.852
9 21 Bonatti C. Gold Bonatti & Co 1:18.078 16 0:29.972
Silver Team Greco 1:18.335 16 0:33.227
10 75 Vitellino F. Platinum Dino racing team 1:16.667 16 0:35.436
11 1 Panozzo D. Silver Pontellini 1:18.401 16 0:36.761
12 7 Pontellini S. Silver Riponi corse 1:19.060 16 0:53.652
13 83 Angilello G. Silver Maltrainsema racing 1:19.074 16 0:57.097
14 95 Galimberti S. Silver Dino racing team 1:19.838 16 1:05.405
15 55 Gattuso M. Silver Riponi corse 1:19.153 16 1:12.428
16 888 Carpenzano A. Silver Stilo corse 1:19.940 16 1:13.557
17 27 Folchi M. Silver Cizeta racing 1:19.190 16 1:26.851
18 25 Bollini A. Gold BRT Bigo racing t. 1:17.871 10 6Laps
19 23 Gattuso C. Silver Team Nadalutti 1:24.812
20 41 Nadalutti M. Platinum Sarchio racing 4 12Laps
21 77 Pavoni N. Silver Team BBC 1 15Laps
22 12 Procacci A. Silver Maki Imol motorsp.
23 4 Fiorillo P. 16Laps
16Laps

ANGILELLO, GRASSO E VITELLINO

26

LA MARABOTTO DEL BRAY HIL RACING

27

QUESTO E' LO SPIRITO DI ... CLASS

La prima tappa del campionato 2022 ha confermato le aspe a ve.
Ci sono state ba aglie per tu e le posizioni, tante ve ure in pista e
presto ce ne saranno ancora di più. Viscon e Pavoni si sono
conferma la referenza del campionato ma anche Di Modugno e Pre‐
scendi hanno dimostrato di essere ad un livello al ssimo. Calegari
(sperando possa presentarsi a più gare possibile), Brambilla, Zecche
e Galli sono molto for così come Giorgi che dovrà abituarsi alle

28

DINO PANOZZO ­ DINO RACING

FOTO CLAUDIO SIGNORI

differenze tra la sua ve ura in formato Junior e quella Super Junior.
Anche Bona e Claudio Ga uso si sono dimostra ad un o mo li‐
vello. La lo a nella classe Silver è altre anto spe acolare con i tre
“Siciliani in trasferta” che si stanno facendo valere.
Che dire, la stagione è par ta nel migliore dei modi e le prossime ga‐
re si prospe ano entusiasman , con buona pace di chi ri ene che lo
spe acolo del Cade appartenga al passato …

29

ROBERTO DI MODUGNO ­ DIMORACING TEAM

30

31

FABRIZIO VITELLINO ­ TEAM GRECO

32

33

Andato in archivio il primo weekend di gare della stagione..oggi è il mo­
mento dei bilanci..che dire..sono piuttosto soddisfatto di come è
andata....pole position, vittoria sia in gara 1 che in gara 2 e giro più velo­
ce in gara 2.
Purtroppo dopo gara 1 ho ricevuto una penalità di 25" per un contatto
con l' avversario col quale mi stavo giocando la vittoria..quindi retrocesso
al decimo posto e partenza in gara 2 dalla medesima posizione...ed è
stata la seconda gara a darmi le maggiori soddisfazioni...dopo pochi giri
da decimo ero già primo riuscendo anche ad allungare per poi gestire fi­
no al traguardo!!... fondamentale è stata sicuramente la modifica di set
up che il Boss ha fatto prima di gara 2 e mi ha permesso di sfruttare al
100% il potenziale della mia Reggiani rendendola di fatto un terra
aria!!
Sul contatto in gara 1 che dire...mi spiace di aver rovinato la gara al mio
diretto avversario...nella bagarre a volte purtroppo può capitare di valu­
tare male le cose... ovviamente senza farlo intenzionalmente.

Marco Visconti

FOTO CLAUDIO SIGNORI
34

Stagione 2022 iniziata..
Che dire... meglio di così non si poteva.
P3 in qualifica
P1 assoluta in gara 1 e P1 di categoria.
P2 assoluta in gara 2 e P1 di categoria.
Giornata del sabato iniziata con problemi nelle prove libere 1 dovute a
noie elettriche. Troviamo il problema e lo risolviamo.
Facciamo una piccola modifica al setup da testare durante le prove libe­
re 2 in previsione delle qualifiche, e tutto funziona come ci si aspettava.
Si entra in qualifica sotto un cielo nero e qualche piccola goccia di
pioggia, fin da subito cerco di fare il tempo dato che l'acqua iniziava ad
avvicinarsi al circuito.
Inizio a macinare giri su giri e fin da subito mi trovo in seconda posizione
per poi scalare in terza e migliorare ulteriormente il mio tempo personale
sul finale prima che iniziasse a piovere alla parabolica. Ottima terza posi­
zione
Gara 1: partenza super, guadagno subito una posizione che mantengo
per un paio di giri finché il terzo mi sorpassa in maniera particolarmente
aggressiva. Inizio dopo una Safety Car ad avere problemi col posteriore

dell'auto che scivolava
e vedevo Jacopo Popo
si avvicinava molto ve­
locemente... si avvicina
e iniziamo a lottare con
staccate al limite. Io
cercavo sempre di sta­
re al centro della pista
senza regalargli neppu­
re un millimetro senza
fare alcun cambio di
traiettoria pericoloso.
Nel frattempo i primi
due si toccano il se­
condo va fuori pista e
arriviamo a alla bandie­
ra a scacchi e mi trovo
in P2.
Durante il post gara il primo viene penalizzato a causa del contatto pre­
cedente e di conseguenza scalo in P1 e vittoria.

Gara 2: parto in prima posizione, ma ero certo della risalita di Visconti.
Anche in questo caso super partenza e mantengo la prima posizione per
5 giri con un bel vantaggio sul secondo, ma come previsto è arrivato Vi­
sconti che mi ha passato senza particolari problemi.. Come spesso acca­
de mi trovo da metà gara in poi a soffrire di un fastidioso sovrasterzo che
porta per l'ennesima volta il bravissimo Jacopo ad accodarsi e iniziare un
bellissimo duello che durerà fino alla bandiera a scacchi regalandomi un
fantastico ma combattuto secondo posto.

Torniamo da Varano leader della categoria assoluta Junior e della cate­
goria Gold....lo so... é solo un piccolo passo, ma il campionato è solo
all'inizio andremo su piste su cui non ho mai corso e quindi sarà difficile,
ma cercheremo di fare il possibile per stare più avanti possibile.
Ringrazio tantissimo il mio fantastico team Luca, Stefy , Kiki e Aaron che mi

35

supporta, e l'Emotion Motorsport Marco& Marco per il prezioso supporto
tecnico per lo sviluppo continuo della macchina.
Ringrazio anche i miei sponsor Red Stamp Simone, Punto Moda e Gorga
gomme Luca
Un ringraziamento anche a Gtt design, Claudio per il fantastico casco
con livrea personalizzata chi mi ha realizzato questo inverno e ad Andrea
Afv , per le fantastiche foto e video
Prossima Weekend di gara Magione fine maggio.

Roberto Di Modugno

36

Senza infamia e senza lode la prima gara stagionale a Varano.
P6 in qualifica, P5 in gara 1 e P6 in gara 2, senza mai avere il passo dei mi­
gliori.
Comincia male subito sabato mattina dopo solo 2 giri nelle libere per un
guaio alla frizione, cambiata grazie al prezioso aiuto di Daniele Silva e Giu­
liano Zecchetti che sono andati a comprarla (i team avversari che ti aiu­
tano sono una delle cose che mi fanno innamorare sempre più della
formula junior magistralmente organizzata da Andrea Tosetti ) e ad
Andrea Fadini e il fido Siro che me l'hanno sostituita al volo.
Purtroppo problemi di regolazione dello stacco in partenza, ancora non ri­
solti, mi hanno fatto ciccare entrambe le partenze, anche se il passo gara
poi non era comunque all'altezza dei migliori.
Prima della qualifica inizia a piovere, scommetto sulla pioggia alzando le
pressioni delle gomme e, ovviamente, smette appena danno semaforo
verde. Tiro assieme un giro decente solo dopo 2 testacoda e rientro in pi­
tlane dove il fido Mirko Fortina, mi abbassa le pressioni visto che la pista è
asciutta e, ovviamente, subito dopo inizia a piovere.
Bei duelli comunque in gara 1 con Riccardo Calegari, sempre un osso du­
ro e in gara 2 con Claudio Gattuso, Dino Panozzo e Zecchetti, che mi ha
fregato in ingresso Parabolica con una mossa alla Ricciardo, era
all'esterno e in un nanosecondo me lo sono ritrovato all'interno, credevo
fossero due.
A Magione, a fine maggio, servirà essere più competitivi perché il livello
quest'anno si è alzato ancora e basta pochissimo per ritrovarsi fuori dai pri­
mi 10.
Complimenti a Roberto Di Modugno e Marco Visconti, vincitori delle due
gare.
Grazie enorme a Fabry Zurbriggen e Fabio Citra del team Imolamo­
torsport Cavalli che mi fanno sempre sentire a casa sotto la loro tenda.

Marco Brambilla

37

Per noi Siciliani é veramente un piacere partecipare a queste gare,
l'armata Sicula parte sempre con tanto, tanto piacere e, ogni volta non
vediamo l'ora di partire per il weekend di gara al nord. Peccato che tutte
le gare siano al nord perché qualcuna al sud ci starebbe …
Detto ciò, il weekend è stato veramente molto travagliato perché già
dalle prime prove libere del sabato ho avuto grossissimi problemi
all’anteriore ma soprattutto avevo un grosso problema con la frenata che
non mi permetteva di essere aggressivo e soprattutto mi portava alla
deriva l'auto. Finalmente grazie a Filippo Greco e al mio team che ha
lavorato fino a tarda notte scoprendo che, alla fine che era un tubo che
si era piegato e mi hanno risolto il problema. Purtroppo, ormai avevo già
fatto le qualifiche dovendo partire in tredicesima posizione.
In gara uno è stato veramente piacevole scoprire da subito che con gli
interventi fatti da Filippo riuscivo ad essere competitivo. Già alla partenza
mi sono messo dietro ad Angilello e abbiamo visto che Gattuso ci faceva
un po’ da tappo ed era più lento rispetto a noi. Li però ho osato un po’
troppo, perché Giuseppe l'ha superato nella parte lenta mentre io ho
provato a superarlo alla Ickx ma lui ha resistito molto ed ha allungato la
staccata ed io ho sbagliato, dando un il gas troppo presto, girandomi e
perdendo anche il musetto. Li ho perso tempo però poi ho fatto una bella
gara in rimonta e alla fine sono riuscito a risalire fino alla tredicesima
posizione e al terzo posto tra i silver. Sono contento soprattutto perché la
macchina andava bene. Invece in gara due sono rimasto sorpreso
nuovamente perché la macchina non andava più come prima, non
aveva più l’anteriore e non riuscivo a farla stare in pista, anche con la
frenata ero molto lento. Comunque, anche qui, tutto sommato sono

38

riuscito a fare una gara discreta e che mi ha portato alla decima

posizione assoluta ed ho combattuto e resistito agli attacchi di Pontellini.

Alla fine, sono veramente contentissimo perché mi aspettavo molto

peggio invece sono riuscito a tirare su almeno un po’ di punti e ho fatto

terzo di categoria in gara uno e primo in gara due. Sono consapevole del

fatto che se riusciremo a lavorare e risolvere questi problemi penso di

poter essere discretamente competitivo e di essere in grado di dare del

filo da torcere a qualcuno così da rendere ancora più entusiasmante un

campionato che. A mio parere è veramente bellissimo sia per il numero di

partecipanti sia per il livello dei partecipanti e sia anche per il savoir­faire,

lo spirito da gentlemen del gruppo.

Un ringraziamento a Giovanni Grasso che ci segue con tanti sacrifici e

che ci permette di fare questo gioco e un pensiero per Andrea

Carpenzano, mio compagno che purtroppo ha avuto grossi problemi con

la sua auto in gara uno senza cambio e anche in gara due ha dovuto

correre in difesa perché mi sembra che non gli entrasse la quarta e quindi

si può dire che ha avuto un weekend di … sfiga. Però penso che anche lui

avrebbe potuto essere competitivo. Con l'altro siculo, Giuseppe Angilello

ci siamo divisi il podio. In gara uno lui primo di categoria e viceversa in

gara due dove sono arrivato io primo e lui terzo. È stato molto piacevole

condividere il podio e vedere che anche lui è molto

competitivo.

Fabrizio Vitellino

39

Inizio campionato molto positivo con un 2° e 3° posto assoluto e due 2°
nella categoria Gold, dopo una qualifica discreta in 5° posizione.
Gran parte del merito va al Prescendi Senior che prepara una monoposto
sempre più competitiva ad ogni gara!
Adesso proiettiamoci verso la prossima gara….quella di “casa”…all’ Auto­
dromo di Magione.
Un ringraziamento sempre alla mia Famiglia, sponsor e all’ufficio stampa di
Andrea Maggini.

Jacopo Prescendi

40

In un weekend tipicamente invernale si é aperta la stagione2022 della
Formula Junior sotto l'abile regia di Capitan Tosetti i 24 piloti iscritti sulla
pista di Varano hanno dato vita a due belle gare combattute e
spettacolari.
Per quanto riguarda la mia prestazione devo dire di non avere avuto la
fortuna dalla mia parte : La rottura della leva delle marce ha
pregiudicato le qualifiche chiuse, comunque con l'ottavo tempo.
La rottura del cavo dell'acceleratore nel giro di shieramento mi ha
impedito la partecipazione a gara 1.
In gara 2 sono partito dall'ultima posizione e sono risalito fino alla settima
posizione finale, a poca distanza dal sesto posto.Mi sono divertito molto
facendo parecchi sorpassi.
Speriamo di avere meno problemi e un po' più di fortuna nella prossima
tappa a Magione.

Massimo Galli

41

Sabato 2 e 3 aprile si è disputata nel autodromo Riccardo Paletti a
Varano de melegari nel Parmense la prima gara nazionale formula Junior
class 2022.
Sono  Arrivato il venerdì in autodromo per effettuare i primi giri di pista e
cominciare a prendere un primo approccio con la vettura, visto
linstallazione del motore nuovo ed altri upgrade effettuati dal mio team.
Nelle libere Insieme ai meccanici abbiamo studiamo la migliore
calibrazione degli assetti ed altre regolazioni affinché  la mia vettura fosse
più precisa possibile negli inserimenti in curva e nel dritto anche perché
pista molto tecnica.
Il sabato nelle qualifiche nonostante i cambiamenti  continui delle
condizioni climatiche riesco ad abbassare sempre di più i tempi di
percorrenza della pista ottenendo un tempo che mi fa partire in P15 su 27
auto presenti in griglia.
In gara 1 purtroppo durante il giro di formazione che mi conduceva verso
la griglia di partenza per lo start si presentava un problema al cambio 
che purtroppo mi mette in condizione di non poter neanche partire.
In gara 2 a causa del ritiro nella gara precedente parto in ultima
posizione. Con ancora qualche noia al cambio comunque riesco a fare
una partenza discreta e durante la gara riesco ad effettuare anche
qualche sorpasso. Tagliando il traguardo in sedicesima posizione.
In conclusione Insomma un weekend di gare sicuramente non al top
dove comunque la fortuna non è stata sicuramente dalla mia parte.
Non posso che fare i miei complimenti agli amici e piloti Siciliani Giuseppe
Angilello ( compagno di Team) e Fabrizio Vitellino per i risultati raggiunti.
In conclusione quindi dopo la prima gara del Campionato 2022  in
classifica generale  assoluta  mi ritrovo in 19° posizione e 8° nella mia
categoria.
Già da domani io e il mio team saremo a lavoro per verificare le
problematiche del caso e valutare quale possano essere le migliorie da
apportare affinché questi problemi non si verifichino più.
Appuntamento quindi per la prossima tappa nazionale al 28 ­29 Maggio
per la tappa Umbra. Mentre adesso concentrazione massima per la
prossima tappa del campionato regionale che si disputerà l'8 Maggio nell'
agrigentino.
Ringrazio la mia famiglia, amici, il mio manager Giovanni Grasso il team
Riponi e tutti i miei sponsor..

Andrea Carpenzano

42

43

Alla fine, ho fatto in tutte e due le gare il secondo posto nella classe Silver,
però è stato un vero disastro. Vorrei ringraziare i fratelli Riponi, Dino
Panozzo e Cristian Bonatti per il loro aiuto, visto che la vettura è stata un
disastro. Abbiamo fatto una gara con la vettura che non andava di
motore e aveva gli ammortizzatori dietro bloccati, praticamente abbiamo
fatto una gara su tre ruote !! Per fortuna mi hanno aiutato un po’ tutti. I
Riponi mi hanno dato una mano per sistemare il motore mentre per
l’assetto devo ringraziare Cristian e Dino ...

Simone Pontellini

44

FOTO CLAUDIO SIGNORI

45

46

MARCO GATTUSO ­ DINO RACING TEAM

470

48

49

50


Click to View FlipBook Version
Previous Book
ใบงานออนไลน์ 2-64
Next Book
โครงการจัดและส่งเสริมการจัดการศึกษาตลอดชีวิตเพื่อคงพัฒนาการทางกายจิต และสมองของผู้สูงอายุ