The words you are searching are inside this book. To get more targeted content, please make full-text search by clicking here.
Discover the best professional documents and content resources in AnyFlip Document Base.
Search
Published by gianmaria.valente, 2019-08-27 16:08:00

20 Premio Trio di Trieste

20 Premio Trio di Trieste

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA - COMUNE DI TRIESTE - INIZIATIVA CENTRO-EUROPEA

TRIESTE 7 - 9 SETTEMBRE 2019

2200PREMIO
TRIO DI TRIESTE
CONCORSO INTERNAZIONALE

in collaborazione con Conservatorio di Musica "G. Tartini" e Sede Rai FVG

1

2

20° CONCORSO INTERNAZIONALE
PREMIO TRIO di TRIESTE

esecuzione

con Medaglia dedicata dal Presidente della Repubblica

con il patrocinio di

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Comune di Trieste

Iniziativa Centro Europea

con il contributo di

Beneficentia Stiftung
Assicurazioni Generali
Fondazione CRTrieste

CiviBank

in collaborazione con

Conservatorio di Musica “G. Tartini” di Trieste
Sede Rai FVG

1

I PREMI

1° Premio“Premio Trio di Trieste”
Euro 9.000 offerto da Samer & Co. Shipping in memoria di Dario Samer
Premio Speciale“Anna Maria e Giorgio Ribotta”: Euro 5.000.
10 importanti concerti promossi dalla Direzione Artistica del Concorso presso:
Accademia Musicale Chigiana -“Micat in Verice”
Fondazione Cini Auditorium“Lo Squero”- Venezia
Stagione concertistica Teatro Ristori di Verona
ACM - Stagione cameristica 2020 a Trieste
Società Filarmonica di Trento
I Virtuosi Italiani di Verona
Teatro“G. Verdi”di Pordenone
Bologna Festival
Circolo Culturale Bellunese
Fazioli Concert Hall di Sacile
Registrazione di un CD a cura dell’Associazione Chamber Music al Teatro Ristori di Verona.
2° Premio: Euro 4.000 offerto dalla Fondazione Ernesto Illy
3° Premio: Euro 3.000 offerto da Rotary Club Trieste Nord
Premio Speciale “Dario De Rosa”: Euro 2.000 offerto da Nicoletta De Rosa in ricordo del
padre, per la miglior esecuzione di un’opera di Brahms
Premio Speciale “Fernanda Selvaggio”: Euro 2.000 offerto in ricordo del padre Ideo, al
miglior Trio finalista
Premio Speciale “In.C.E.”: Euro 3.000 al miglior complesso finalista proveniente da uno dei
17 Paesi dell’Iniziativa Centro Europea
Young Award 2019 proposto dagli Studenti del Conservatorio di Trieste, con consegna di
una Medaglia al complesso finalista più promettente, cui si aggiunge in ricordo del violinista
Alessandro Pinzani una donazione di 500 euro da parte della famiglia Selvaggio.

Tutti i Premi sono indivisibili.
2

I CONCORRENTI

ammessi alla prima prova eliminatoria: Categoria D
17. Ignis Trio (Canada-United Kingdom-Germania)
Categoria A 18. L’Ondine Trio
01. Duo Bisatti-Rimonda (Italia)
02. Duo Bormotova-Kandinsky (Bielorussia-Austria) (Bulgaria/Germania-Lettonia/Germania-Turchia)
03. Duo Cho-Dotto (Sud Corea-Italia/U.S.A.) 19. Lux Trio (Sud Corea)
04. Duo Frankfurt (Sud Corea-Germania) 20. Piano Trio Vision (Lettonia)
05. Duo Rugani-Sabatini (Italia) 21. Trio Chagall (Italia)
06. Duo Sarasvathi-Nowak (Indonesia-Polonia) 22. Trio Fundacion Mahou San Miguel
07. Duo Sonoro (Ucrania)
08. Wilga Duo (Polonia) (Turchia-Azerbaijan-Armenia)

Categoria B Categoria E
09. Duo Atwo (USA-Francia) 23. Caravaggio Piano Quartet (Spagna-Italia)
10. Duo Polinskaja-Balan (Germania-Israele/Russia) 24. Quartetto Felix (Italia)
25. Quartetto Werther (Italia)

Categoria C
11. Duo Elsa (Russia-Francia)
12. Duo Gatov-Amaya Farias (Russia-Germania/Colombia)
13. Duo Giacopuzzi-Burattini (Italia)
14. Duo Günter-Kim (Germania-Francia)
15. Duo Katharina e Anouchka Hack (Germania)
16. Duo Nadiyah (Italia)

I Concorrenti 2019 provengono dai seguenti Paesi:
Armenia, Austria, Azerbaijan, Bielorussia, Bulgaria, Canada, Colombia, Francia, Germania,
Indonesia, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Polonia, Regno Unito, Russia, Spagna, Stati Uniti,
Sud Corea, Turchia, Ucraina.

3

I CONCORRENTI

ammessi alla seconda prova eliminatoria
a seguito della selezione effettuata dalla Giuria sui
dvd e registrazioni video online inviati con l’iscrizione
(19 maggio 2019, nella sede RAI FVG):

Categoria A (pianoforte - violino)
03. Duo Cho-Dotto (Sud Corea-Italia/USA)
05. Duo Rugani-Sabatini (Italia)
06. Duo Sarasvathi-Nowak (Indonesia-Polonia)
Categoria B (pianoforte - viola)
10. Duo Polinskaja-Balan (Germania-Israele/Russia)
Categoria C (pianoforte - violoncello)
14. Duo Günter-Kim (Germania-Francia)
15. Duo Katharina e Anouchka Hack (Germania)
Categoria D (trio con pianoforte)
19. Lux Trio (Sud Corea)
20. Piano Trio Vision (Lettonia)
21. Trio Chagall (Italia)
Categoria E (quartetto con pianoforte)
25. Quartetto Werther (Italia)

4

LA GIURIA

LUIGI PIOVANO (Italia)

Presidente di Giuria
Primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, LUIGI PIOVANO
si è diplomato a 17 anni col massimo dei voti e lode sotto la guida di Radu Aldulescu, con il
quale si è diplomato in Violoncello e Musica da camera anche al Conservatorio Europeo di Pa-
rigi. Nel 1999 è stato scelto da Maurizio Pollini per partecipare al “Progetto Pollini” al Festival di
Salisburgo, alla Carnegie Hall, a Tokyo e a Roma. Ha tenuto concerti di Musica da camera con ar-
tisti del calibro di Sawallisch, Chung, Lonquich, Sitkovetsky, Kavakos, Eberle, le sorelle Labeque,
Lugansky. Dal 2007 suona stabilmente in duo con Antonio Pappano. Ha suonato come solista
con celebri orchestre - Tokyo Philharmonic Orchestra, New Japan Philharmonic, Accademia di
Santa Cecilia, Seoul Philharmonic Orchestra, Symphonique de Montréal - sotto la direzione di
direttori come Chung, Nagano, Pletnëv, Menuhin, Bellugi. Nel 2018 ha riscosso un enorme suc-
cesso in Giappone eseguendo il Concerto di Isang Yun con la Japan Philharmonic Orchestra
alla Suntory Hall, il Concerto di Dvořák con la Kyoto Symphony Orchestra diretta da Gelmetti
e quello di Saint-Saëns con la Hyogo PAC Orchestra. Suona un violoncello Giuseppe Guarneri
“filius Andreae” (Cremona, 1712), gentilmente concesso da Tarisio Fine Instruments and Bows.
Come Direttore ha collaborato con solisti come De Maria, Lupo, Sitkovetsky, Valeriy Sokolov,
Thiollier, Mingardo e ha registrato per Naxos e per Eloquentia. Dal 2012 è Direttore musicale
dell’Orchestra della Magna Grecia, con la quale ha diretto importanti pagine fra le quali l’inte-
grale delle Sinfonie e dei Concerti di Brahms, la Quarta, la Quinta e la Sesta Sinfonia e i Concerti
di Čajkovskij, la Sinfonia di Franck, i due Concerti di Ravel. Dal 2013 al 2017 è stato Direttore
musicale di Roma Tre Orchestra. Dal 2013 è alla testa degli Archi di Santa Cecilia, con i quali ha
tenuto molti concerti in Italia. Fra i suoi impegni più recenti, concerti sul podio di molte orche-
stre italiane tra cui Sinfonica Abruzzese, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Bellini di Catania, Orche-
stra di Padova e del Veneto, Sinfonica Siciliana, Filarmonica Marchigiana, Orchestra da Camera
dell’Accademia di Santa Cecilia e, all’estero, il debutto con la New Japan Philharmonic.

5

MAURIZIO BAGLINI (Italia)

Il pianista MAURIZIO BAGLINI vanta una brillante carriera come solista, camerista, didatta e
direttore artistico. Come solista si è esibito in sedi quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro San Carlo di Napoli, la Salle Gaveau di Parigi, il Kennedy
Center di Washington ed è stato ospite di prestigiosi festival, tra cui La Roque d’Anthéron,
Yokohama Piano Festival, Australian Chamber Music Festival, “Benedetti Michelangeli” di Ber-
gamo e Brescia. Ha collaborato con direttori quali Luciano Acocella, John Axelrod, Antonello
Allemandi, Umberto Benedetti Michelangeli, Giampaolo Bisanti, Marcello Bufalini, Massimi-
liano Caldi, Tito Ceccherini, Daniel Cohen, Howard Griffiths, Armin Jordan, Seikyo Kim, Ema-
nuel Krivine, Karl Martin, Donato Renzetti, Corrado Rovaris, Ola Rudner, Daniele Rustioni e
Maximiano Valdes. Accolta con favore dalla critica specializzata, la sua produzione discogra-
fica per Decca/Universal comprende musiche di Schumann, Liszt, Brahms, Schubert, Scarlatti
e Mussorgsky. Dal 2008 promuove il progetto “Inno alla gioia”, che lo porta a suonare in tutto
il mondo la “Nona Sinfonia” di Beethoven/Liszt, con oltre cinquanta esecuzioni dal vivo. È suo
anche il progetto “Web Piano”, che abbina l’interpretazione dal vivo di grandi capolavori pia-
nistici - come il Carnaval di Schumann, i “Quadri di un’esposizione” di Mussorgsky o Images di
Debussy - alle proiezioni dell’artista multimediale Giuseppe Andrea L’Abbate. Come cameri-
sta suona stabilmente con la violoncellista Silvia Chiesa e ha collaborato con artisti quali Mas-
simo Quarta, Cinzia Forte, Roberto Prosseda e il Quartetto della Scala. Fondatore e Direttore
artistico dell’Amiata Piano Festival, è Consulente artistico per la danza e la musica del Teatro
Verdi di Pordenone e Ambasciatore culturale della Regione Friuli Venezia Giulia.

6

DAVID GERINGAS (Lituania)

membro designato
dall’Accademia Chigiana di Siena

DAVID GERINGAS, affermatosi con la Medaglia d’oro al Concorso Čajkovskij nel 1970,
possiede un vastissimo repertorio che spazia dal primo barocco alla musica contempo-
ranea. Insignito di numerosi Premi e riconoscimenti ha suonato con le maggiori orche-
stre, quali quelle di Londra, Parigi, Chicago, Philadelphia, oltre che con le Filarmoniche
di Vienna e di Berlino, collaborando con direttori quali Rattle, Sawallisch, Rostropovich,
Ashkenazy e Gergiev. Ha inciso più di 80 CD con grande consenso della critica, ricevendo
prestigiosi premi, tra cui il Grand Prix du Disque per i Dodici Concerti di Boccherini, con
la direzione di Bruno Giuranna.
Ha ricevuto per due anni consecutivi il prestigioso Premio Echo Klassik: nel 2013 per la
migliore registrazione di Musica da camera del XX e XXI secolo e nel 2014 per la migliore
registrazione di Musica da camera del XIX secolo.
È docente presso l’Accademia Chigiana di Siena dal 2005.

7

ALBERTO MARTINI (Italia)

membro designato dal Conservatorio di Trieste

Nato a Verona, ALBERTO MARTINI si è diplomato in violino a pieni
voti al Conservatorio della sua città, perfezionandosi poi con Corra-
do Romano al Conservatorio di Ginevra. Nel corso della sua carriera
si è esibito con molte orchestre in Italia e all’estero e nei Festival
più prestigiosi nella veste di concertatore, primo violino e diretto-
re, oltre che come solista. Ha collaborato stabilmente come Primo
Violino di Spalla i più grandi direttori d’orchestra, tra cui R. Muti, R. Chailly, V. Gergiev, D. Yurovsky,
M. W. Chung, G. Sinopoli, Y. Temirkanov. Nel giugno del 2009 ha esordito come solista nella leg-
gendaria Carnegie Hall (Pereleman Stage, Issac Stern Hall) di New York. L’attività discografica, che
lo vede protagonista come Direttore e concertatore, è ricchissima, con più di 50 CD registrati per
le case discografiche più importanti e oltre 400 mila dischi venduti in tutto il mondo. Per la regi-
strazione dell’opera integrale di F. A. Bonporti (in prima mondiale) ha ricevuto vari premi discogra-
fici, tra i quali “Cinque Stelle” Premio Goldberg, il “Diapason d’Oro”, le “Choc de la Musique” oltre a
varie 5 stelle della rivista italiana Musica. In questi ultimi anni si è dedicato assiduamente anche
allo sviluppo dell’attività di Direttore musicale e artistico, collaborando e allacciando un intenso
rapporto di stima reciproca, con solisti di fama internazionale. Dal 1999 al 2006 è stato Direttore
artistico dell’Accademia I Filarmonici di Verona e dal 2006 è Direttore artistico de I Virtuosi Italiani
e delle due stagioni concertistiche realizzate a Verona. Ha collaborato come responsabile artistico
dell’orchestra residente al Teatro Comunale di Treviso ed è tutt’ora consulente esterno del Festival
“I Suoni delle Dolomiti”organizzato dalla Trentino S.p.a. Dal 2007 al 2010 è stato Direttore artistico
dell’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia. Significativo l’interesse da sempre dimostrato per
il repertorio di confine, che lo ha portato alla realizzazione di importanti progetti con artisti del
calibro di C. Corea, M. Nyman, F. Battiato, L. Einaudi, P. Glass, U. Caine, P. Fresu e molti altri. Attual-
mente è titolare della cattedra di violino al Conservatorio“E. F. Dall’Abaco”di Verona, eviene rego-
larmente invitato a tenere master class in varie istituzioni italiane ed estere e nelle commissioni dei
più importanti Concorsi Internazionali di violino e di Musica da camera.

8

YASUKO MATSUDA (Giappone)

La sua prima formazione pianistica YASUKO MATSUDA l’ha ricevuta nella città natale, a
Kyoto. Dopo una serie di concerti - all’età di tredici anni si è esibita come solista con la Osaka
Symphony Orchestra - e lo studio presso la Geidai (Università di Tokyo), si è trasferita prima
a Parigi e poi a Monaco di Baviera, dove ha frequentato la master class di Rosl Schmid. La
sua carriera solistica ha avuto inizio con l’invito di Sergiu Celibidache e i Münchner Philhar-
moniker. Da allora ha proseguito la propria attività tenendo regolarmente concerti sia in
veste di solista, sia eseguendo pagine importanti di musica da camera in Germania, Francia,
Italia, Svizzera, Russia, America e Giappone. Yasuko Matsuda è spesso ospite di famosi festi-
val, tra cui la Festspiele Europäische Wochen Passau, l’Estate Musicale dell’MDR (Emittente
Radiotelevisiva Pubblica della Sassonia, Sassonia-Anhalt e Turinga) e le Settimane Mozar-
tiane di Salisburgo, dove ha suonato con i Wiener Philharmoniker. Il suo amore è rivolto in
particolare alla musica classica e romantica tedesca. Numerose le registrazioni radiofoniche
come pure i suoi CD, pubblicati dalle case discografiche Obligat e Ambitus. Svolge attività
didattica a Monaco di Baviera e a Kyoto.

9

JOHANNES MEISSL (Austria)

JOHANNES MEISSL è professore e capo del Dipartimento di Musica da camera dello Joseph
Haydn Institut für Kammermusik, Alte Musik und Neue Musik e di Musica antica e contempo-
ranea alla “mdw - Universität für Musik und darstellende Kunst” di Vienna. Molti suoi studenti e
complessi cameristici hanno intrapreso carriere internazionali. Johannes Meissl è Direttore arti-
stico dell’International Summer Academy della mdw e dell’European Chamber Music Academy
ed è anche Presidente del senato accademico della MDW-Università della Musica di Vienna.
Dall’ottobre 2019 sarà Vicerettore per l’Arte e gli Affari internazionali alla MDW.
Meissl si è diplomato brillantemente nella stessa Università di Vienna, dove ha studiato con W.
Schneiderhan, G. Hetzel e H. Beyerle.
Si è perfezionato con LaSalle Quartet, grazie al quale si è esibito anche negli USA. Dal 1982 è
stato membro dell’Artis Quartet. Nel corso della sua lunga carriera quartettistica si è esibito
nelle più importanti sale da concerto e nei festival più famosi del mondo. L’Artis Quartet ha
suonato numerose volte al Musikverein di Vienna e le sue circa 40 registrazioni hanno vinto
numerosi premi.
Johannes Meissl ha recentemente riscontrato successo a livello internazionale come Direttore
d’orchestra.

10

JUNICHIRO MURAKAMI (Giappone)

Ha studiato all’Università musicale TOHO di Tokyo, dove si è diplomato nel 2000. Allievo del pro-
fessor Mazumi Tanamura (ex prima viola dell’Orchestra del Teatro del Maggio Musicale Fiorenti-
no), ha anche studiato Musica da camera con i professori Koichiro Harada (Quartetto di Tokyo),
Nobuko Yamazaki, Sadao Harada (Quartetto di Tokyo) e Miyoko Yamane-Szymon Goldberg. Nel
1999 è risultato vincitore del Primo Premio alla Tokyo Chamber Music Competition e grazie a
ciò è stato impegnato in una serie di concerti in Giappone. È Prima Viola del Tokyo Ensemble di
Joji Hattori e si è esibito come solista con orchestre come la New Japan Philharmonic, la Tokyo
City Philharmonic, la Sendai Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Sapporo e la Osaka
Philharmonic Orchestra. Nel 2004 il Governo giapponese gli ha conferito una Borsa di studio
che gli ha permesso di frequentare il Conservatorio di Firenze, nella classe di Augusto Vismara.
Nel maggio 2005 ha vinto il Primo Premio assoluto alla 9° edizione del Concorso Internazionale
“Premio Trio di Trieste” (in duo con pianoforte, Duo Giun-Haruka). In tale sede gli è stata anche
conferita la Medaglia d’Oro del Presidente della Repubblica Italiana. Nel febbraio 2008 ha vinto
il Primo Premio assoluto alla XXXI edizione del Concorso Internazionale “Premio Vittorio Gui” di
Firenze (sempre in duo con pianoforte). Dal 2010 è Prima Viola della WDR Sinfonieorchester di
Köln, in Germania, dove attualmente risiede.

11

Il Trio di Trieste

The “Trio di Trieste”, in the history
of musical performance, is the first
ensemble that over the years has
maintained the same formation, since
its establishment in 1933. At that time,
its members were 13 years old. For over
sixty years, only one substitution occurred
(when in 1962 Amedeo Baldovino took the
place of violoncellist Libero Lana), the group
was continuously performing in all the countries
of the world, from Europe and the Middle East to
North and South America, Africa and Australia.
The ensemble has more than 3,000 concerts to its credit. Particularly
noteworthy are at least 80 concerts held in Milan (30 of which at the Teatro alla Scala), 60 in Rome and Florence,
50 in Venice, 40 in Vienna, Basel, Munich and Perugia, more than 30 in Turin, Zurich, Graz, London, Buenos Aires,
Hannover, Siena and, lastly, the city of Trieste, where the ensemble has performed for the public 180 times. The
“Trio di Trieste” has been invited to participate to the most prestigious international festivals, performing the “Tri-
ple Concert” of Beethoven, the “Concert of the Albatross” of Ghedini and other important musical compositions.
During its career, the ensemble has played with the accompaniment of renowned orchestras and famous con-
ductors, such as Böhm, van Beinum, Celibidache, Cluytens, Giulini, Gui, Kempe, Kubelik, Rosbaud, Sawallisch, Solti
and others. Approximately 80 musical compositions have been performed for the public by the Trio, some of which
with astonishing recurrence, such as Schubert’s op. 99 (530 times), Ravel’s Trio (470 times), Beethoven’s “Arciduca”
(330 times), and others. Records were made with Deutsche Grammophon Ges., Decca and Nuova Era, which on
many occasions won international recognition, such as the prize “Grand Prix du Disque”, for the integral version
of the Brahms’ trios. From the fifties until today, many other prizes have been awarded to the ensemble, such as
Microfono d’argento, Diapason, S. Giusto d’oro, Viotti d’oro, the Abbiati prize of musical criticism, Maschera d’ar-
gento, Quadrivio, Mozarteum Argentino, ecc. Dario De Rosa, Renato Zanettovich and Amedeo Baldovino are “Ac-
cademici di S.Cecilia” in Rome and have been granted by the President of the Italian Republic the honorific title of
Grand Officers of Merit. Since 1995, the Trio ceased the concert performance and strongly increased the teaching
activity in Italy, being for a lot of years constantly present at the Accademia Chigiana in Siena, the School of Music
in Fiesole and the Chamber Music International School of the “Trio di Trieste” in Duino, Trieste. In May 1998, due
to a serious disease, Amedeo Baldovino passed away and in April 2013 Dario De Rosa – at the age of 93 – passed
away too. In May 1998, due to a serious disease, Amedeo Baldovino passed away and in April 2013 Dario De Rosa
– at the age of 93 – passed away too.

12

IL PROGRAMMA

La prima prova eliminatoria si è svolta il 19 maggio 2019 nella sede RAI FVG di Trieste su
visione e selezione dei video inviati dai concorrenti unitamente alla domanda d’iscrizione.
La Giuria ha ascoltato un’opera di Johannes Brahms da parte di ogni gruppo, come richiesto
dal bando, e ha deciso di far accedere alla prova successiva dal vivo 10 complessi cameristici:
sei duo, tre trii e un quartetto.
Gabriele Cosmi, vincitore del “Premio Trio di Trieste - Coral Award” 2018 Premio Generali, ha
composto i 5 movimenti della Suite che verranno eseguiti dal vivo durante la seconda prova
da ogni categoria.
La seconda prova eliminatoria e la prova finale live si svolgeranno dal 7 al 9 settembre
2019 nella Sala del Ridotto “Victor de Sabata” del Teatro Verdi di Trieste con il seguente orario:
sabato 7 settembre dalle ore 9.30 alle ore 17
domenica 8 settembre dalle ore 13 alle ore 17.30
lunedì 9 settembre dalle ore 10.00
e prevedono l’esecuzione di un’ora di musica per ogni singola eliminatoria.

Il CONCERTO dei PREMIATI si terrà
lunedì 9 settembre 2019 alle ore 20.30
nella Sala del Ridotto “Victor de Sabata” del Teatro Verdi di Trieste
e sarà registrato da Rai 3 (sede del Friuli Venezia Giulia)
per essere diffuso in DIRETTA su Radio3.

Associazione Chamber Music - tel. 040 3480598
Prevendita biglietti:

ingresso unico: 18 euro - ridotto studenti: 8 euro
TicketPoint - Trieste, Corso Italia 6/c

oppure in Sala mezz’ora prima del concerto.

13

Categoria A Duo pianoforte - violino

03. Duo Cho-Dotto (Sud Corea-Italia/U.S.A.)

Hyejin Cho nata il 05/05/1988 - pianoforte
Arianna Dotto nata il 30/05/1990 - violino
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Sonata n.1 in sol maggiore op.78
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci I per vl e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
L. van Beethoven - Sonata n.4 in la minore op.23
R. Schumann - Sonata n.1 in la minore op.105
Prova finale:
C. Debussy - Sonata in sol minore
F. Schubert - Rondò in si minore op.70 D.895
S. Prokof’ev - Sonata n.2 in re maggiore op.94bis

14

Categoria A Duo pianoforte - violino

05. Duo Rugani-Sabatini (Italia)

Simone Rugani nato il 30/05/1993 - pianoforte
Daniele Sabatini nato il 19/02/1995 - violino
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Sonata n.2 in la maggiore op.100
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci I per vl e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
L. van Beethoven - Sonata n.7 in do minore op.30 n.2
R. Schumann - Sonata n.2 in re minore op.121 “Grosse Sonate”
Prova finale:
F. Mendelssohn - Sonata in fa maggiore
A. Schnittke - Sonata n.1 (1963)
M. Ravel - Sonata n.2 in sol maggiore

15

Categoria A Duo pianoforte - violino

06. Duo Sarasvathi-Nowak (Indonesia-Polonia)

Victoria Audrey Sarasvathi nata il 01/07/1997 - pianoforte
Sebastian Nowak nato il 25/04/1993 - violino
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Sonata n.2 in la maggiore op.100
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci I per vl e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
R. Schumann - Sonata n.2 in re minore op.121 “Grosse Sonate”
F. Schubert - Sonata in re maggiore op. posth.137 n.1 D.384
Prova finale:
K. Szymanowski - Sonata in re minore op.9
L. van Beethoven - Sonata n.9 in la maggiore op.47 “a Kreutzer”

16

Categoria B Duo pianoforte - viola

10. Duo Polinskaja-Balan (Germania-Israele/Russia)

Julia Polinskaja nata il 22/03/1995 - pianoforte
Mikhail Balan nato il 25/09/1990 - viola
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Sonata n.1 in fa minore op.120 n.1
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci II per vla e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
R. Schumann - Adagio und Allegro op.70
F. Schubert - Sonata in la minore D.821 “Arpeggione”
Prova finale:
P. Hindemith - Viola Sonata IPH 172 (1939)
D. Šostakovič - Sonata op.147

17

Categoria C Duo pianoforte - violoncello

14. Duo Günter-Kim (Germania-Francia)

Marie Rosa Günter nata il 17/07/1991 - pianoforte
Stanislas Kim nato il 24/08/1993 - violoncello
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Sonata n.1 in mi minore op.38
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci III per vlc e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
R. Schumann - Adagio und Allegro op.70
L. van Beethoven - Sonata n.2 in sol minore op.5
Prova finale:
L. van Beethoven - Sonata n.4 in do maggiore op.102 n.1
R. Schumann - Fantasiestücke in la minore op.73
F. Poulenc - Sonata per violoncello e pianoforte (1948)

18

Categoria C Duo pianoforte - violoncello

15. Duo Katharina e Anouchka Hack (Germania)

Katharina Hack nata il 14/07/1994 - pianoforte
Anouchka Hack nata il 27/04/1996 - violoncello
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Sonata n.1 in mi minore op.38
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci III per vlc e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
R. Schumann - Adagio und Allegro op.70
L. van Beethoven - Sonata n.3 in la maggiore op.69
Prova finale:
D. Šostakovič - Sonata in re minore op.40
B. Bartók - Romanian Folk Dances
R. Schumann - Fantasiestücke in la minore op.73

19

Categoria D Trio con pianoforte

19. Lux Trio (Sud Corea)

Eunyoo An nata il 12/03/1991 - pianoforte
Jae Hyeong Lee nata il 21/05/1992 - violino
Hoon Sun Chae nato il 22/11/1991 - violoncello
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Trio n.3 in do minore op.101
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci IV per vl, vlc e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
L. van Beethoven - Trio n.5 in re maggiore op.70 n.1 “Spettri”
R. Schumann - Trio n.1 in re minore op.63
Prova finale:
F. J. Haydn - Trio in mi bemolle maggiore Hob. XV:29
B. Martinů - Trio n.3 in do maggiore H.332
B. Smetana - Trio in sol minore op.15

20

Categoria D Trio con pianoforte

20. Piano Trio Vision (Lettonia)

Sintija Šteinkopfa nata il 28/07/1990 - pianoforte
Kristiāna Ozoliņa nata il 12/12/1990 - violino
Dārta Svētiņa nata il 24/07/1991 - violoncello
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Piano Trio n.2 in do maggiore op.87
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci IV per vl, vlc e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
R. Schumann - Trio n.3 in sol minore op.110
L. van Beethoven - Trio n.6 in mi bemolle maggiore op.70 n.2
Prova finale:
F. J. Haydn - Trio in do maggiore Hob. XV:27
P. Plakidis - Romantiskā mūzika (1980)
D. Šostakovič - Trio n.2 in mi minore op.67

21

Categoria D Trio con pianoforte

21. Trio Chagall (Italia)

Lorenzo Vinh Nguyen Ba nato il 23/05/1998 - pianoforte
Edoardo Grieco nato il 26/08/1999 - violino
Francesco Massimino nato il 16/11/1999 - violoncello
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Trio n.3 in do minore op.101
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci IV per vl, vlc e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
L. van Beethoven - Trio n.5 in re maggiore op.70 n.1 “Spettri”
R. Schumann - Trio n.3 in sol minore op.110
Prova finale:
F. J. Haydn - Trio in do maggiore Hob. XV:27
M. Ravel - Trio in la minore
A. Casella - Sicilienne et burlesque op.23b

22

Categoria E Quartetto con pianoforte

25. Quartetto Werther (Italia)

Antonino Fiumara nato il 03/08/1993 - pianoforte
Misia Iannoni Sebastianini nata l’08/02/1997 - violino
Martina Santarone nata il 13/04/1996 - viola
Simone Chiominto nato il 12/09/1997 - violoncello
Prima prova eliminatoria su DVD:
J. Brahms - Quartetto n.3 in do minore op.60
Seconda prova eliminatoria:
G. Cosmi - Voci V per vl, vla, vlc e pf (brano d’obbligo, vincitore Concorso 2018)
R. Schumann - Quartetto in mi bemolle maggiore op.47
G. Fauré - Quartetto n.2 in sol minore op.45
Prova finale:
G. Mahler - Quartettsatz in la minore
A. Copland - Quartet for Piano and Strings (1950)
G. Fauré - Quartetto n.1 in do minore op.15

23

24 GENERALI Premio Trio Trieste 160x160_07/2015.indd 1 08/07/15 18:10

I VINCITORI DELLE EDIZIONI PRECEDENTI

edizione 1996 edizione 2009
1° premio non assegnato 1° premio non assegnato
edizione 1997 edizione 2011
Trio Debussy (Italia) Duo Sitkovetsky
edizione 1998 (Gran Bretagna - pianoforte e violino)
Duo Triendl-Berg edizione 2012 composizione
(Germania - pianoforte e violino) Rocco De Cia (Italia - cat. Trio)
edizione 1999 Maurilio Cacciatore (Italia - cat. Quartetto)
Duo Almonte-Tsunoda edizione 2013
(Australia-Giappone - pianoforte e violino) Josef Suk Piano Quartet
edizione 2000 (ex Ensemble Taras - Repubblica Ceca)
Duo Downes edizione 2014 composizione
(U.S.A. - pianoforte e violoncello) Walter Mobilio (Italia)
edizione 2001 edizione 2015
Ars Trio (Italia) Duo Lavrynenko-Guliei
edizione 2002 (Ucraina - pianoforte e violoncello)
Tal Trio (Israele) edizione 2016 composizione
edizione 2003 Simone Corti (Italia - cat. Trio)
1° premio non assegnato Francesco Ciurlo (Italia - cat. Quartetto)
edizione 2005 edizione 2017
Duo Giun-Haruka Trio Gaon (Corea del Sud - Germania)
(Giappone - pianoforte e viola) edizione 2018 composizione
edizione 2007 Gabriele Cosmi (Italia)
Trio Mondrian (Israele)
25

COMITATO ESECUTIVO 2019
Presidente Maria Luisa Vaccari
Vice presidente Anna Rossi Illy
Segretario generale Paola Pavesi
Tesoriere Antonio Fogazzaro
Membri Luigi Cattin, Fabio Chiodo Grandi
Revisore dei conti
Piercipriano Rollo
SOCI ONORARI
Amedeo Baldovino, Corrado Belci, Anna Maria Casagrande, Dario De Rosa, Maureen Jones, Mario
Moscatelli, Giorgio Ribotta, David Sutcliffe, Renato Zanettovich
SOCI BENEMERITI
Anna Maria Casagrande, Luigi Cattin, Fabio Chiodo Grandi, Marcello Clarich, Elisabetta Brunner Dalla
Palma, Giorgio Ribotta, Anna Rossi Illy, Leslie Scott Kraus, Fernanda Selvaggio, Maria Luisa Vaccari
SOCI SOSTENITORI
Sandro Apa, Giuliano Bertoli, Nella Cadoni, Ettore Campailla, Giorgio Fabiani, Francesco Fabris, Enrico
Ferluga, Sergio Flegar, Clementina Frescura, Kinga Maria Kaldor, Jan Kaspar, Patrizia Maras, Enrico Mari
Grego, Bruna Mikleus, Giuseppe Patti, Paola Pavesi, Guido Perelli Rocco, Emanuela Ressa, Riccardo
Riccio, PierCipriano Rollo, Sebastiano Salleo, Alessio Semerani, Massimo Spanio, Claudio Verzegnassi
SOCI ORDINARI
Emanuela Aumaitre, Dino Bassanese, Graziella Berger, Licinia Bonetta, Luigi Buri, Fabrizia Carboni
Drobinz, Etta Carignani, Maria Rosa Casagrande, Laura Casarsa, Mara Cattarossi, Marisa Cepach, Carla
Colli, Maria Grazia Comar, Magda Crevatin, Stefano Crise, Mariagabriella Cutrino, Patrizia D’Antonio,
Nivea De Lorenzi, Nicoletta De Rosa, Maria Silva Del Piccolo, Ferruccio Del Savio, Lucia Favento, Antonio
Fogazzaro, Roberto Folin, Andrea Gandini, Marco Gargiulo, Olivia Giannini Buri, Emilia Gilardi, Patrizia
Grubissa, Paolo Iacchia, Siglinde Kulterer, Francesco Lana, Elisa Loi, Fredi Luchesi, Maria Maternini, Eloisa
Morroni, Sonia Narder, Bruno Norbedo, Rienzo Pellegrini, Graziella Perotti, Daniela Pipan, Franca Pross,
Cesarina Pugliese, Maria Pumo, Lorenzo Raminelli, Loredana Roberti, Odetta Rosin, Mirella Scamperle,
Paolo Schiavon, Marco Sessa, Maria Soccolich, Gianna Stabile, Maria Pia Turinetti, Susanna Valenti
Norbedo, Monika Verzar, Alessandro Zanmarchi, Gianni Zumin
Legacy Group: Leslie e Franz Kraus hanno pensato al futuro molto lontano dell’ACM.

26

la cultura, Leggere un libro. Visitare una mostra.
Ascoltare un concerto.
quasi un processo di “geminazione” Raramente si pensa che si tratta di autentici
“privilegi”: oggi condivisi da molti, ma ancora
Ci sono infiniti buoni motivi (anche se può apparire strano) preclusi ai più.
per incoraggiare e sostenere la cultura La cultura, per progredire, richiede continue
in tutte le sue migliori espressioni. “chiavi di accesso”.
La Fondazione lo crede da sempre. Dalle più elementari (come il saper leggere)
ad altre più sofisticate, che la cultura stessa,
Fondazione.cultura.160x160.cmyk.indd 1 quasi per “geminazione”, crea di continuo.
Chiavi che ci consentono di scrutare orizzonti
sempre più affascinanti e impegnativi
(percepire l’enigma di una statua greca,
di un quadro astratto o di un brano musicale,
al di là della mera contemplazione).
Chiavi che durano per sempre.
Che affinano gusto e capacità di giudizio.
Che non possiamo smarrire
e che nessuno ci potrà mai rubare.
Che potremo condividere e scambiare con altri.
La cultura, innegabile segno di benessere sociale.
Ma anche matrice di autentica felicità individuale.

il colore del benessere sociale

2715/07/15 13:52

L’ACM ringrazia in particolare per l’accoglienza alla Giuria e ai Concorrenti:
Elisabetta Brunner Dalla Palma, Nella Cadoni Fernandelli,

Francesco Parisi, Giorgio Ribotta, Fernanda Selvaggio, Maria Luisa Vaccari,
Iniziativa Centro Europea, Solidarietà Trieste.

Collaboratori per il Concorso
Segreteria organizzativa Anna Boniciolli

Coordinamento logistico Ella Zulini
Coordinamento concorrenti Giulia Chetta

Segretaria di Giuria Caterina Giannini
Voltapagine Hiromi Arai

Ufficio stampa Studio Immedia SV
Direzione artistica e organizzativa Fedra Florit

28

Grazie!

L’Associazione Chamber Music
ringrazia per il prezioso sostegno al Concorso

ROTARY CLUB TRIESTE NORD

Chromas

Associazione Musica
Contemporanea

29

CONCORSO
INTERNAZIONALE
PER
COMPLESSI DA CAMERA
CON PIANOFORTE
direttore artistico
Fedra Florit

Associazione Chamber Music ACM - Chamber Music Trieste
34121 Trieste - Italy - via San Nicolò 7
Tel. 040 3480598

www.acmtrioditrieste.it - [email protected] -

30


Click to View FlipBook Version
Previous Book
พระนลคำฉนท 2019-07-27 19.07.19_Neat
Next Book
THE COWARD OF TRUTH